"Legato ad Al Qaeda": espulso

Abitava a Francenigo di Gaiarine Mohammed Essadek, marocchino di 39 anni, accusato di essere collegato ad Al Qaeda ed espulso sabato con provvedimento firmato dal ministro dell’Interno Roberto Maroni. Insieme a lui è stato allontanato dall’Italia un tunisino, Sghaier Miri, 34 anni, che viveva a Manzano (Udine). Non risulta che stessero progettando un attentato anche se ne parlavano spesso, sottolineando che l’esplosione di una bomba in Italia avrebbe avuto effetti devastanti. Facevano attività di proselitismo e pare parlassero del valore del martirio. Sarebbero confermati contatti con Al Qaeda. Essadek è sposato con due figli e lavorava in un mobilificio a Gaiarine.

Risotto alle pere, prosciutto croccante e robiola di capra

Casa di Vita