Dal Parlamento via libera a nuove norme su trasparenza fiscale

BRUXELLES, 11 NOV - Via libera dal Parlamento europeo alle norme che obbligano le grandi multinazionali a dichiarare pubblicamente le tasse pagate in ciascun paese dell'Unione europea. Il testo, dichiarato approvato d'ufficio senza votazione finale poiché' nessuno degli emendamenti di modifica ha avuto la maggioranza, ha concluso un processo legislativo che si è trascinato per oltre cinque anni. In base all'accordo approvato dai deputati le multinazionali Ue e extra-Ue, e le loro controllate, con un fatturato annuo superiore a 750 milioni di euro dovranno pubblicare l'importo delle tasse pagate in ciascuno Stato membro. Tali informazioni dovranno inoltre essere disponibili pubblicamente su Internet, secondo un modello comune e in un formato leggibile elettronicamente. I dati forniti dalle multinazionali inoltre dovranno essere disaggregati in voci specifiche, tra cui la natura delle attività della società, il numero di dipendenti a tempo pieno, l'importo degli utili o delle perdite al lordo delle imposte, l'importo delle imposte sull'utile accumulate e pagate e degli utili non distribuiti. Gli eurodeputati si sono assicurati inoltre che le regole sulla trasparenza fiscale si estendano anche sui trasferimenti a Paesi nella lista Ue delle giurisdizioni non cooperative, per far si che le nuove norme possano far emergere il gettito fiscale dirottato verso i paradisi fiscali. Gli Stati membri avranno ora 18 mesi di tempo per recepire la legge nelle rispettive legislazioni nazionali.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Con il contributo dell'Unione Europea

Video del giorno

Il supercomputer più veloce del mondo di Meta-Facebook

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi