AGELESS BEAUTY

Demi Moore: "Chi ha detto che dopo i 50 anni i capelli vanno tenuti corti? È un mito patriarcale"

Demi Moore: "Chi ha detto che dopo i 50 anni i capelli vanno tenuti corti? È un mito patriarcale"
In una recente intervista l'attrice ha raccontato il segreto di bellezza dei suoi capelli extra lunghi e spiegato perché non vuole tagliarli mai più
2 minuti di lettura

Dopo una carriera cinematografica ricca di colpi di testa estremi - dal bowl cut del film Ghost al taglio rasato della pellicola Soldato JaneDemi Moore ha ormai trovato l'hairstyle che la fa sentire più a suo agio: capelli lisci e dalla lunghezza estrema. Un taglio che non solo la fa sentire più sicura, ma le dà modo di sfatare un mito patriarcale che fa ancora presa su molte donne.

"Ricordo di aver sentito qualcuno dire che quando le donne invecchiano, non dovrebbero avere i capelli lunghi. E questo modo di pensare mi è rimasto impresso; chi lo dice?", racconta in un'intervista a People in occasione del lancio di una sua linea di costumi da bagno disegnata per il brand Andie, per il quale ha anche fatto da modella. "Per me, beh, se possono crescere e sono sani, allora perché non dovremmo averli lunghi? Non mi sento a mio agio con regole che non sembrano avere alcun significato o giustificazione reale".

La "regola" di bellezza appartiene a un sistema che, fortunatamente, sembra superato: una volta il taglio lungo si legava a un'immagine della donna più ribelle, selvaggia e sexy che, per il sistema patriarcale, non si addiceva alle over 50, alle quali secondo uno stereotipo maschilista - non valido per gli uomini - si richiedeva di compensare la perdita di giovinezza con un'immagine pordinata ed elegante, raggiungibile più facilmente con un taglio corto.

Oggi non è più così e Demi Moore è in buona compagnia: a portare i capelli molto lunghi dopo i 50 anni, infatti, sono sempre più donne, come dimostrano anche molte star tra cui Jennifer Lopez (53 anni), Sandra Bullock (57), Sarah Jessica Parker (57) e Monica Bellucci (57). Un'inversione di tendenza che è a sua volta figlia di un'altra tendenza di bellezza: la crescente e sempre più meticolosa cura dei capelli, che ha visto il suo apice durante la pandemia.

"I capelli lunghissimi sono una grande tendenza degli ultimi anni, ma la vera tendenza è la maggiore cura, perché se un capello non è ben curato e in buona salute non può essere lungo", ci aveva detto Sergio Carlucci, Co-Founder di Toni&Guy Italia. E la salute del capello sempre più spesso prescinde dall'età, rendendo così ancora più insensato e retrogrado il concetto che vuole la donna over 50 con i capelli corti.

Oggi, a quasi 60 anni, Demi Moore non taglierebbe i suoi capelli lunghi neanche per copione: "Non so neppure come ricrescerebbero se li tagliassi!", continua nell'intervista a People. "Penso che ora che sono cresciuta, non ho nulla da dimostrare. Quindi se i miei capelli devono essere diversi per un film, possono darmi una parrucca".

Hydrate-Me.Rinse di Kevin.Murphy
Hydrate-Me.Rinse di Kevin.Murphy 

Una volta raggiunto lo stato di benessere del capello, la manutenzione dei capelli lunghi può essere anche incredibilmente semplice, come ricorda l'attrice. "Quando non lavoro, cerco di fare il meno possibile. Trovo stressante anche se qualcuno li tocca. Se non devo andare da nessuna parte, non li asciugo con il calore ma al naturale. Li spunto leggermente in modo regolare, non li lavo troppo spesso e uso un balsamo leggero", spiega Moore a People aggiungendo che il suo must per i capelli è lo shampoo idratante e lisciante Hydrate-Me.Rinse di Kevin.Murphy. "Per il resto - conclude - il loro aspetto dipende anche dallo stile di vita, come la dieta, e in generale dal benessere dell'organismo".