La GenZ rivoluziona il mondo del beauty: più qualità, inclusività e icone fluide come Billie Eilish o Rowan Blanchard

Le giovani nate tra il 1995 e il 2010 vivono sui social e seguono il trend "skinimalism", naturale, sostenibile e cruelty free. Poco disposte a seguire mode effimere, accettano le imperfezioni come espressione di sé. Seguono le "influencer" che rifuggono gli standard imposti dalla società e per loro è stato creato perfino un acronimo, AVID. Per questo ora il mercato le insegue. Riuscirà a conquistarle?
3 minuti di lettura

Bella e Gigi Hadid, Emily Ratajkowski, Alexa Chung, Kendall Jenner, Cara Delevingne. Se chiedessero allo specchio magico della Gen Z (nata tra il 1995 e il 2010) “Chi sono le più belle del reame?” ci resterebbero male. Sono favolose, ma il modo di considerare la bellezza sta per essere rivoluzionato sia nello stile, che nell’ispirazione (o forse è già successo).

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori