MEDICINA ESTETICA

Guida al botulino tra leggende, verità e falsi miti

Dalla prima applicazione estetica nel 2001 a oggi la tossina botulinica si è evoluta insieme allo studio della mimica facciale. Si tratta di un farmaco sicuro, ma a garantirne il risultato è lo specialista a cui ci si affida
2 minuti di lettura

I social hanno contribuito a rendere fotogenico il ritocco estetico. Una volta la tossina botulinica era un segreto di bellezza che molte donne usavano ma che poche rivelavano, anche se a volte l’eccesso visibile sul volto bastava per smascherare il trattamento. Oggi, al contrario, molte influencer non hanno paura di farsi fotografare sul lettino del medico estetico, contribuendo da una parte a spettacolarizzare il ritocco, dall’altra a normalizzarlo.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori