Seggio di Roma centro, dopo la rinuncia di Conte ora il Pd pensa ad Annamaria Furlan

Annamaria Furlan, ex segretario nazionale della Cisl, potrebbe essere candidata dal Pd nel seggio di Roma centro dopo la rinuncia di Giuseppe Conte

L’ex segretaria generale della Cisl è stata scelta un mese fa da Enrico Letta nella squadra dei sei saggi esterni del Pd. Su Marco Bentivogli pesano le diffidenze contro Calenda. Ma sullo sfondo anche l’opzione Gasbarra

Con i grillini messi fuorigioco proprio dalla rinuncia di Giuseppe Conte, il Pd sta seriamente pensando di sbrogliare in famiglia la questione della candidatura nel seggio di Roma Centro, che diventa di ora e in ora più imbarazzante. Il passo indietro dell’avvocato del popolo – il nome prescelto all’interno di un’operazione che era stata costruita da Goffredo Bettini, e aveva ricevuto l’avallo sia di Enrico Letta sia del neo sindaco Roberto Gualtieri – mette in un angolo il Movimento 5 stelle, e riconsegna un inedito potere decisionale al segretario del Pd, che a questo punto potrebbe tagliare la testa al toro candidando una donna di sua stretta fiducia, e apprezzata da un’intera area politica, quei moderati di centrosinistra che però non guardano...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Il supercomputer più veloce del mondo di Meta-Facebook

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi