De Micheli: “Un po’ strano parlare di poltrone in questo momento”

La ministra dei Trasporti: «Io vado avanti a lavorare con grande tranquillità e determinazione»

Rimpasto o meno,  Paola De Micheli, ministra dei Trasporti la sua idea la dice chiaramente: «per ora no». Contraria, dunque, al «di là della sua posizione» che pure molti osservatori considerano in bilico. Ma «Al di la del mio coinvolgimento, fintanto che c'è questa crisi credo sia un pò strano parlare di poltrone», chiarisce dai microfoni di Radio Capital: «Io vado avanti a lavorare con grande tranquillità e con grande determinazione nel ministero che ho il piacere, l'onore e l'onere di guidare». La ministra ha sostenuto che il suo lavoro « sotto gli occhi di tutti» e «credo che abbiamo dato grandi risultati e che il governo debba andare avanti con questa determinazione». «Mi concentro sul mio lavoro, che è il mio dovere assoluto - ha aggiunto - anche il sabato e la domenica». Già, il sabato e la domenica: i due giorni indicati dalla ministra anche per far svolgere le lezioni a cuola in presenza. Proposta però che è finita sotto il fuoco di presidi, insegnanti e sindacati della scuola.

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi