Germania, Laschet: no all’obbligo vaccinale

«Un obbligo vaccinale sarebbe sbagliato». Lo ha detto al duello tv tra i candidati tedeschi alla cancelleria lo sfidante di Cdu/Csu, Armin Laschet. «Piuttosto dobbiamo fare di tutto perché a scuola si rimanga alla didattica in presenza. E' molto importante per i ragazzi che hanno perduto così tanto in quest'anno». Per Laschet «la priorità rimane la vaccinazione. Anche al di là delle differenze di partito, bisogna rafforzare gli appelli affinche' si vaccini il maggior numero possibile di persone, ancora molti devono essere raggiunti»

Gli risponde Annalena Baerbock, che ricorda «che in Germania l'obbligo vaccinale non è possibile». Anche secondo la leader dei Verdi «la massima priorità è lasciare aperte le scuole e gli asili». Da parte sua, il socialdemocratico Olaf Scholz afferma «che non è ancora possibile dare un dato per una riapertura totale, non sarebbe serio: il livello delle vaccinazioni è ancora troppo basso per promettere la fine delle misure di contrasto al virus».

Video del giorno

Trieste, manifestante si sente male: poliziotti lo soccorrono poi l'abbraccio con un agente

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi