Megan Rohrer è il primo vescovo apertamente transgender degli Stati Uniti

La Chiesa evangelica luterana ha accolto sette pastori e pastore Lgbtiaq+ dal 2010

La chiesa evangelica luterana d'America, che con circa 3,3 milioni di fedeli è una delle chiese cristiane più grandi degli Stati Uniti, ha insediato il suo primo vescovo apertamente transgender: il reverendo Megan Rohrer, che guiderà la San Francisco's Grace Cathedral in California, uno dei 65 sinodi della chiesa, sovrintendendo a quasi 200 congregazioni di un'ampia zona.

L'elezione è avvenuta a maggio, dopo che il vescovo attuale aveva annunciato il suo ritiro, e prevede un incarico di sei anni alla guida del sinodo.

Rohrer, che usa il pronome di genere neutro “they”, è stata anche la prima persona transgender a essere ordinata dalla Chiesa evangelica luterana in America e in precedenza ha servito a San Francisco, tra cui al dipartimento di polizia della città, essendo anche attivista per la comunità di senzatetto e Lgbtiaq+ locale.

La Chiesa evangelica luterana ha accolto sette pastori e pastore Lgbtiaq+ nel 2010, quando ha permesso le relazioni omosessuali dei pastori, tra cui Rohrer: «Sono entrato in questo ruolo perchè una comunità diversa di luterani della California e del Nevada del nord ha devotamente e premurosamente votato per fare questa cosa storica», ha commentato Rohrer, sposato e con due figli. Che alla sua comunità ha rivolto un messaggio d’amore: «Se me lo permetterete, e penso che lo farete, la mia speranza è di amarvi e oltre a questo, di amare ciò che voi amate».

Video del giorno

Vinitaly, Zanette (Prosecco Doc): "Ora vogliamo crescere in valore"

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi