Iran, capo pasdaran ucciso mentre trasporta armi in Siria

Nell'attacco effettuato con un drone morte altre tre persone oltre al comandante

BAGHDAD. Stava trasportando armi il comandante dei pasdaran ucciso ieri in un attacco aereo al confine tra Iraq e Siria. Lo hanno riferito alla Reuters fonti della sicurezza irachena, secondo le quali nell'attacco, effettuato con un drone, sono morte altre tre persone oltre al comandante.

Le fonti non hanno confermato il nome dell'alto ufficiale ucciso, che alcuni media arabi hanno identificato in Muslim Shahdan. Il veicolo sul quale viaggiavano le quattro vittime sarebbe stato colpito dal drone una volta entrato in territorio siriano dall'Iraq. A recuperare i corpi sarebbero state le milizie sciite irachene vicine a Teheran. L'uccisione del comandante sembra rientrare nelle operazioni aree contro obiettivi iraniani in Siria lanciate da Israele.

Il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Saeed Khatibzadeh, attraverso l'agenziaIsna dichiara che «l’Iran non ha ricevuto nessuna informazione sulla presunta uccisione, al confine tra Iraq e Siria, di un comandante dei Pasdaran. Al-Arabiya aveva riferito dell'uccisione con un drone di un comandante dei Pasdaran, all'altezza della città di al-Qaim. Alcuni media hanno riportato poi il nome di Moslem Shahdan.

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi