Gedi amplia il proprio portafoglio digitale e rileva il portale AutoXY

La piattaforma, nata nel 2009, semplifica la ricerca di un’automobile creando un collegamento diretto tra gruppi automobilistici, concessionari e clienti finali

Si rafforza la presenza digitale del Gruppo Gedi con l’acquisizione del portale AutoXY, tra i principali motori di ricerca italiani specializzati nel mercato delle automobili. Fondata a Lecce nel 2009, è una piattaforma che semplifica la ricerca di un’automobile creando un collegamento diretto tra gruppi automobilistici, concessionari e clienti finali.

Attraverso l’uso di questo portale marketing, l’utente viene accompagnato in un percorso che trasforma ogni potenziale interesse in una valutazione o effettiva proposta d’acquisto.

Gedi rileverà il 78% della società mentre il restante 22% resterà in mano al Ceo Boris Cito (20%) e al Cto Matteo Serafino (2%). «L’investimento in AutoXY ha una

duplice finalità» spiega l’ad di Gedi, Maurizio Scanavino: «Da una parte servizio per gli utenti delle testate di Gedi e dall’altra efficace strumento di comunicazione digitale a performance per i clienti pubblicitari del settore automotive. Si apre inoltre un nuovo capitolo della storia di AutoXY, che valorizza le competenze e il percorso di successo compiuto da Boris e il suo team in questi 12 anni: grazie alla notevole audience del nostro Gruppo e alla sempre più forte presenza della concessionaria Manzoni sul business digitale, AutoXY potrà cogliere ulteriori potenzialità di sviluppo in un segmento di mercato in forte evoluzione».

Video del giorno

Valvola di una pressa da 400 quintali devasta la strada a Treviso

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi