Bibione, per sfuggire all'arresto un turista cade dal quinto piano di un albergo e muore

Gli investigatori dovevano procedere al suo arresto, in quanto colpito da mandato di cattura europeo per reati contro il patrimonio

Un cittadino tedesco di 44 anni, in vacanza in un lussuoso hotel di Bibione (Venezia), è caduto dal terrazzino del quinto piano ed è morto all'istante mentre scappava da un controllo dei Carabinieri. Secondo una prima ricostruzione, attorno alle 9 di questa mattina, i militari della Compagnia di Portogruaro (Venezia) sono saliti nella camera occupata dall'uomo, accompagnati da personale della reception.

Gli investigatori dovevano procedere al suo arresto, in quanto colpito da mandato di cattura europeo per reati contro il patrimonio. Alla vista degli uomini in divisa, l'uomo è immediatamente fuggito verso il terrazzino. Quando i Carabinieri sono usciti a loro volta, hanno notato il corpo che era precipitato nel giardino della struttura ricettiva, dopo una caduta nel vuoto di svariati metri. Indagini sono in corso da parte della Procura di Pordenone per stabilire la dinamica del tragico evento. Sul posto anche i Vigili del fuoco, i soccorritori del Suem e il medico legale. 

L'uomo, Karl Neuwirth, 44 anni, che aveva cittadinanza bulgara e risultava residente in Austria, era stato segnalato alle forze dell'ordine direttamente dall'albergo che lo ospitava. Il personale della reception ha comunicato, come da obbligo di legge all'arrivo del turista, i dati relativi alla prenotazione e all'identità degli ospiti della camera. Grazie al portale internazionale, l'uomo era risultato essere destinatario di un mandato di cattura europeo per reati contro il patrimonio.

Da quanto si è appreso, le forze dell'ordine non avevano ritenuto necessario adottare particolari dispositivi di sicurezza, perché il ricercato non era considerato pericoloso. I Carabinieri erano stati chiamati dapprima a identificare l'occupante della camera, anche per scongiurare la possibilità che si trattasse di un caso di omonimia. Avendo verificato la corrispondenza con il ricercato a livello internazionale, i militari avrebbero proceduto al suo arresto e alla traduzione prima in caserma e quindi in carcere. Alla loro vista, tuttavia, l'uomo è scappato, cadendo dal terrazzino. 

Video del giorno

Turchia, la furia del minatore non pagato: sale sull'escavatore e distrugge i camion

Timballo di alici

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi