Covid. In Italia oggi 541 decessi e 10,593 positivi, l’indice di positività è 4,1%

I dati di contagi e decessi, regione per regione

Sono 10.593 i nuovi casi di coronavirus e 541 i morti in 24 ore. E' quanto emerge dai dati forniti dal ministero della Salute sulla diffusione del contagio. Dall'inizio dell'emergenza sono state contagiate dal covid-19 2.485.956 persone mentre ne sono morte 86.422. I dimessi/guariti in 24 ore sono 19.256 che portano il totale delle persone che dall'inizio dell'emergenza hanno superato il virus a 1.917.117. Sono 9.213 in meno gli attualmente positivi, ovvero le persone con covid-19 in carico al sistema sanitario nazionale. In totale a oggi in Italia sono 482.417 le persone positive al Sars Cov2.

Sono 257.034 i test per il coronavirus (molecolari e antigenici) effettuati in Italia nelle ultime 24 ore. Ieri, secondo i dati del ministero della Salute, erano stati 143.116. Il tasso di positività è ora al 4,1% (ieri era al 5,98%, è in calo quindi dell'1,9%).

Coronavirus: i contagi in Italia e quali sono le regioni da tenere sotto controllo

Piemonte

Sono 728 i nuovi casi di contagio registrati nelle ultime 24 ore in Piemonte. Lo comunica l'Unità di crisi della Regione Piemonte, evidenziando che dei nuovi casi, 172 sono risultati positivi al test antigenico), pari al 3,4% dei 21.364 tamponi eseguiti, di cui 13.420 antigenici. Dei728 nuovi casi, gli asintomatici sono 370 (50,8%). I casi sono così ripartiti: 235 screening, 339 contatti di caso, 154 con indagine in corso; per ambito: 66 rsa/strutture socio-assistenziali, 49 scolastico, 613 popolazione generale. Il totale dei casi positivi diventa quindi 223.033 così suddivisi su base provinciale: 19.973 Alessandria, 11593 Asti, 7689 Biella, 30.786 Cuneo, 17.473 Novara, 116.278 Torino, 8325 Vercelli, 7992 Verbano-Cusio-Ossola, oltre 1141 a residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1783 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 163 (+ 0 rispetto a ieri); i ricoverati non in terapia intensiva sono 2307 (- 57rispetto a ieri); le persone in isolamento domiciliare sono 10.247 I tamponi diagnostici finora processati sono 2.400.134(+ 21.364 rispetto a ieri), di cui1.005.945 risultati negativi. Sono 38 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui2verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). 

Ecco come potrebbero essere i tuoi ultimi istanti di vita da malato di Covid: il video choc del dottore

Lombardia

Con 24.040 tamponi effettuati (di cui 11.288 molecolari e 12.752 antigenici) è di 1.230 il numero di nuovi casi positivi al Coronavirus in Lombardia, una percentuale dell'5,1%. Scende sotto quota 400 il numero dei ricoverati in terapia intensiva (392, quindici meno di ieri) mentre aumenta di 118 il numero di pazienti negli altri reparti (3.530). Sono 77 i decessi che porta il numero complessivo a 26.789 da inizio pandemia. Per quanto riguarda le province, 367 casi sono stati segnalati a Milano, di cui 169 in città, 188 a Brescia, 102 a Varese 95 a Mantova, 87 a Como, 79 a Pavia, 71 a Monza, 59 a Lecco, 53 a Sondrio, 38 a Lodi, 21 a Bergamo e 12 a Cremona. 

I polmoni dei pazienti Covid-19 guariti e quelli dei fumatori messi a confronto: ecco le conseguenze del virus

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 6106 tamponi molecolari sono stati rilevati 242 nuovi contagi con una percentuale di positività del 3,96%. Sono inoltre 2841 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 179 casi (6,30%). I decessi registrati sono 19 ai quali si aggiungono 14 avvenuti prima del 19 gennaio. I ricoveri nelle terapie intensive sono 64 mentre quelli in altri reparti sono 668. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 2.299, con la seguente suddivisione territoriale: 532 a Trieste, 1.098 a Udine, 517 a Pordenone e 152 a Gorizia. I totalmente guariti sono 49.638, i clinicamente guariti salgono a 1.513, mentre scendono le persone in isolamento che oggi risultano essere 10.758. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 64.940 persone con la seguente suddivisione territoriale: 13.132 a Trieste, 28.525 a Udine, 14.649 a Pordenone, 7.838 a Gorizia e 796 da fuori regione. Nel dettaglio dei dati odierni sul Covid-19 in Friuli Venezia Giulia, nel settore delle residenze per anziani sono stati rilevati 14 casi di positività tra le persone ospitate nelle strutture regionali, mentre gli operatori sanitari risultati contagiati all'interno delle stesse sono in totale 3. Sul fronte del Sistema sanitario regionale (Ssr), da registrare nell'Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale le positività al Covid di tre infermieri, un medico, tre operatori socio sanitari; nell'Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina di un terapista della riabilitazione, un infermiere, un operatore socio sanitario; nell'Azienda sanitaria del Friuli occidentale, di tre infermieri e cinque operatori socio sanitari.

Umbria

Balzo in avanti dei ricoveratiCovid in Umbria, oggi 384, 37 in più di ieri secondo quanto riporta il sito della Regione. Cinquanta, tre in più, quelli nelle terapie intensive. Nell'ultimo giorno sono emersi altri 275 positivi, 34.410, 133 guariti, 28.490, e cinque morti, 751, con gli attualmente positivi ora 5.169, 137 in più. I tamponi analizzati sono stati 4.667, 575.822, con un tasso di positività del 5,89 per cento (ieri era 13,9). Riguardo ai vaccini contro il Covid delle 22.535 dosi fornite all'Umbria ne sono state somministrate il 76,4 per cento, cioè 17.211 in base a quanto riporta il sito del Ministero della salute aggiornato al pomeriggio del 26 gennaio.

I 'resistenti' al Coronavirus sono tra noi: uno studio scoprirà perché non si ammalano

Trentino Alto Adige

Sono 7 i nuovi decessi registrati in Trentino dal bollettino dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari (1.204 in totale), si tratta di 5 uomini e di 2 donne, di età compresa fra i 72 ed i 91 anni, 4 dei quali deceduti in ospedale. Le dimissioni dagli ospedali sono state 15, così come i nuovi ricoveri. La situazione pertanto vede attualmente 252 pazienti Covid, di cui 36 in rianimazione (ieri erano 35). I nuovi casi positivi al tampone molecolare sono 50 (su 1.899 test analizzati ieri), mentre quelli all'antigenico 107 ( su 1.148 test rapidi antigenici). Sono state poi confermate dai test molecolari 114 casi risultati positivi nei giorni scorsi al tampone rapido. Dei positivi di oggi - si legge nella nota della Provincia autonoma di Trento - 73 sono asintomatici mentre i pauci sintomatici sono un'altra settantina (71) e tutti vengono seguiti a domicilio. Oggi si registrano 21 casi nuovi fra bambini e ragazzi in età scolare (ieri le classi in quarantena erano 21): 2 di questi hanno meno di 2 anni ed altri 4 hanno un'età compresa fra i 3 ed i 5 anni. Gli ultra settantenni neo contagiati invece sono 27. Sono invece 16.394 le dosi di vaccino somministrate di cui 4.250 riservate ad ospiti di residenze per anziani. Nel totale dei vaccini rientrano anche 3.004 cosiddette seconde dosi per il richiamo.

Puglia

Oggi martedì 26 gennaio in Puglia sono stati registrati 995 casi positivi su 11.790 test per l'infezione da Covid-19, con un tasso di positività dell'8,43%, di nuovo in discesa dopo alcuni giorni in cui era tornato a due cifre. Sono 30 i decessi: 11 in provincia di Bari, 6 nel Foggiano e altri 6 nel Tarantino, 4 nella provincia Bat, 2 nel Leccese, 1 nel Brindisino. I nuovi casipositivi sono 272 in provincia di Bari, 246 in provincia di Taranto, 163 in provincia di Lecce, 121 in provincia di Foggia, 97 in provincia di Brindisi, 82 nella provincia Bat, 9 residenti fuori regione, 5 casi di residenza non nota. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.264.811 test. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 117.506; sono 60.729 i pazienti guariti e 53.715 i casi attualmente positivi. 

Iscriviti alla Newsletter gratuita Speciale coronavirus

Abruzzo

Sono complessivamente 41107 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 152 nuovi casi (di eta' compresa tra 6 e 87 anni). I positivi con eta' inferiore ai 19 anni sono 16, di cui 4 in provincia dell'Aquila, 6 in provincia di Pescara, 2 in provincia di Chieti, 3 in provincia di Teramo e 1 residente fuori regione. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 17 nuovi casi e sale a 1435 (di eta' compresa tra 48 e 95 anni, 9 in provincia di Chieti, 3 in provincia di Teramo e 5 in provincia di Pescara). Del totale odierno, 7 casi sono riferiti ai giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl.

Basilicata

Sale a 309 il totale delle persone morte in Basilicata dall'inizio della pandemia. Ieri si sono registrati altri 4 decessi e 60 nuovi contagi da Covid a fronte di 694 tamponi processati. Lo comunica la task force regionale. Nella stessa giornata sono guarite 22 persone. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane scendono a 85 di cui 2 in Terapia intensiva.  

Valle d’Aosta

 Confermano una frenata della diffusione del coronavirus in Valle d'Aosta gli ultimi dati diffusi dal bollettino regionale che segnalano solo due nuovi positivi nelle ultime 24 ore (su 103 persone sottoposte a tampone) e nessun decesso. I casi totali di contagio scendono a 282 (25 in meno di ieri) con 27 nuovi guariti. I ricoverati sono ora 44 (4 in terapia intensiva), di cui 38 nell'ospedale Parini di Aosta e 6 nell'ospedale da campo dell'esercito.

Coronavirus, la simulazione della dispersione e persistenza nell'aria delle goccioline in una stanza dopo un colpo di tosse

Toscana

Con 346 nuovi positivi, età media 46 anni, sale a 131.627 il numero dei contagi da inizio pandemia in Toscana che oggi registra un deciso calo del tasso di positività: il 2,5% su 7.749 tamponi molecolari e 6.035 tamponi antigenici rapidi eseguiti contro il 6,1 di ieri (su 5.913 molecolari e 1.009 antigenici rapidi fatti). Sono invece 5.379 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 6,4% è risultato positivo. Purtroppo si registrano altri 9 decessi, 4 uomini e 5 donne con un'età media di 76,8 anni, che portano a 4.118 il numero dei contagiati Covid morti da inizio pandemia. Crescono ancora poi i ricoveri: sono 785, 15 in più rispetto a ieri), di cui 103 in terapia intensiva (6 in meno). I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 119.083 (90,5% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 8.426, -0,4% rispetto a ieri. Complessivamente, 7.641 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (49 in meno rispetto a ieri). Sono 17.666 (767 in più rispetto a ieri, più 4,5%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate. 

Sicilia

E' di 36 morti il bilancio odierno delle vittime da coronavirus in Sicilia. Sono 970 i nuovi positivi al Covid 19 in Sicilia, su 23.579 tamponi processati con una incidenza del 4,1%. L'isola è sesta per contagio dopo la Lombardia, il Lazio, la Puglia, l'Emilia Romagna e Campania. Le vittime sono state 36 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 3.296. Il totale degli attualmente positivi è 47.479, con un decremento di 522 casi rispetto a ieri. I guariti sono infatti 1.456. Negli ospedali i ricoveri sono 1.664, 2 in meno rispetto a ieri, dei quali 229 in terapia intensiva, 2 in più. La distribuzione nelle province vede Palermo con 308 casi, Catania con 188, Messina 104, Trapani 162, Siracusa 84, Ragusa 14, Caltanissetta 36, Caltanissetta 36, Agrigento 72, Enna 2.

Marche

Nelle Marche sono stati individuati nelle ultime 24 ore 291 nuovi casi di 'Covid-19', il 20,4% rispetto ai 1.427 tamponi processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi; il giorno precedente, i positivi erano stati 200, dei 747 test effettuati. Il totale dei positivi dall'inizio della crisi pandemica e' salito cosi' a 53.394. Lo si apprende dal primo aggiornamento del Servizio sanitario regionale. I nuovi positivi sono stati individuati 18 in provincia di Macerata, 76 in provincia di Ancona, 85 in quella di Pesaro-Urbino, 38 nel Fermano, 57 nel Piceno e 17 fuori regione. Questi casi comprendono 33 soggetti sintomatici, 45 contatti rilevati in ambiente domestico, 79 contatti con positivi, 22 rilevati in ambienti di lavoro, 10 in ambienti di socialità, 2 rilevati in ambiente assistenziale, 13 contatti rilevati con il coinvolgimento di studenti e 6 attraverso lo screening nel percorso sanitario; per altri 81 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Sempre ieri, sono stati effettuati 1.023 test antigenici e riscontrati 38 casi di positivita' (3,7%), che saranno sottoposti al tampone molecolare, e 2.078 nel percorso guariti, che fanno scendere il rapporto positivi/testati al 7,9% rispetto al 10,7% del giorno precedente. 

Cosa si prova fisicamente quando si è infetti da coronavirus: dal contagio alla guarigione

Veneto

 Scendono i dati dei contagi Covid in Veneto, ma non ancora la curva dei decessi, che mostra un dato pesante, 93 vittime in più rispetto a ieri. I nuovi positivi sono 746, per un totale di 306.952 infetti dall'inizio dell'epidemia. Il numero dei morti, tra ospedali e case di riposo, sale invece a 8.695. Che gli indici siano in discesa nel bollettino della Regione lo segnala anche il report dei ricoveri ospedalieri: nei reparti non critici sono 2.230 i posti letto occupati da malati Covid (-13), mentre nelle terapie intensive si trovano 297 persone (-16). Deflette ulteriormente il dato dei soggetti attualmente positivi, 41.787.

Lazio

Nel Lazio, su quasi 10mila tamponi (+1.506) e quasi 20mila test antigenici, oggi si registrano 1.039 casi positivi al coronavirus (+165). I decessi sono 43 (+3) e +2.525 i guariti. Diminuiscono i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi e' a 10%, ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale scende a 3%. I casi a Roma citta' tornano a quota 600. Rispetto a una settimana fa, c'e' comunque un calo di 61 casi. E' quanto emerge al termine dell'odierna videoconferenza, alla presenza dell'assessore regionale alla Sanita' e l'Integrazione Sociosanitaria, Alessio D'Amato, della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l'ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

Liguria

Sono 271 i nuovi casi Covid-positivi a fronte di 4.629 tamponi molecolari processati e 2727 test antigenici effettuati. In Asl 3 genovese il maggior numero dei casi (84) seguita da Asl1 Imperiese con 73 casi e Asl2 Savonese con 72 casi. 13 sono i casi rintracciati nell'Asl 4 Tigullio mentre alla Spezia (Asl5) i casi sono 29 Il quotidiano bollettino diffuso da Regione Liguria sulla base dei dati flusso Alisa-Ministero riporta anche 17 decessi di pazienti con età compresa tra i 66 e i 94 anni. Gli ospedalizzati sono 682, in lievissimo calo (-7) rispetto a ieri. In terapia intensiva ci sono 65 pazienti. Per quanto riguarda la campagna vaccinale sulle 65.840 dosi consegnate ne sono state somministrate 48.204, il 73% del totale.

Emilia Romagna

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 212.590 casi di positivita', 993 in più rispetto a ieri (461 gli asintomatici)+, su un totale di 24.641 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 4% (eta' media 44,3 anni). Settantacinque i decessi: in calo i ricoveri. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 49.142 (-2.142 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, sono complessivamente 46.629 (-2.011), il 94,8% del totale dei casi attivi.I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 220 (-2 rispetto a ieri), 2.293 quelli negli altri reparti Covid (-129). Questi i principali dati sul coronavirus registrati alle 12 di oggi in Emilia Romagna. Per quanto riguarda i vaccini, alle 15 erano state somministrate complessivamente 140.504 dosi, di cui 4.618 oggi. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 224 nuovi casi; seguono Rimini (145), Modena (121), Ferrara (114). Poi Reggio Emilia (95), Piacenza (83), Cesena (63), Parma (54), Forli' (48); infine Ravenna (29) e il Circondario Imolese (17). Dei 75 nuovi decessi, 6 sono a Piacenza (una donna di 75 anni e 5 uomini rispettivamente di 77, 80, 84, 85, 86 anni); 4 in provincia di Parma (2 donne, di 80 e 97 anni, e 2 uomini di 84 e 88 anni); 4 nella provincia di Reggio Emilia (una donna di 90 anni e 3 uomini, rispettivamente di 77, 81 e 87 anni); 4 nella provincia di Modena (una donna di 97 anni, e 3 uomini rispettivamente di 62, 81 e 83 anni); 29 in provincia di Bologna (21 donne: 1 di 59 anni, 2 di 82, 2 di 83, 2 di 84, 2 di 86, 2 di 88, 2 di 89, 3 di 90, 2 di 94, 2 di 95, 1 di 98 anni; e 8 uomini: rispettivamente di 67, 69, 76, 84, 85, 89, 2 di 90 anni); 5 nel Circondario Imolese (3 donne di 84, 87 e 91 anni, e 2 uomini di 64 e 80 anni); 7 nel ferrarese (3 donne di 87, 91 e 92 anni, e 4 uomini: 1 di 67 anni, 2 di 72, e 1 di 83); 5 in provincia di Ravenna (4 donne, rispettivamente di 75, 76, 86, 93 anni, e un uomo di 82 anni); 11 in provincia di Forli'-Cesena (4 donne, di 81, 87, 90, 99 anni, e 7 uomini: 1 di 57 anni, 1 di 77, 2 di 80 anni, poi 81, 82, 84 anni). Nessun decesso registrato nel riminese. In totale, dall'inizio dell'epidemia i decessi in regione sono stati 9.270. 

Sardegna

Sono 37.394 i casi di positivita' alCovid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unita' di crisi regionale sono stati rilevati 138 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 560.342 di cui 6.199 antigenici rapidi, per un incremento complessivo di 4.343 test rispetto al dato precedente. Il rapporto casi positivi-numero dei tamponi eseguiti segna per l'Isola un tasso di positivita' del 3,1%. Si registrano 3 decessi (955 in tutto). Sono 468 i pazienti ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (-4 rispetto al dato di ieri), sono, invece, 44 (-4) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.286. I guariti sono complessivamente 19.185 (+329), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell'isola sono attualmente 458. Sul territorio, dei 37.396 casi positivi complessivamente accertati, 8.595 (+28) sono stati rilevati nella Citta' Metropolitana di Cagliari, 6.158 (+12) nel Sud Sardegna, 3.047 (+7) a Oristano, 7.524 (+38) a Nuoro, 12.072 (+53) a Sassari.

Campania

In leggero calo, in Campania, la curva dei contagi con un tasso positivi-tamponi del 8,53% (ieri era 8,99%). Secondo i dati dell'Unità di crisi della Regione Campania, nelle ultime 24 ore i positivi sono 976, di cui 41 sintomatici. I tamponi esaminati sono 11.441 (di cui 2.082 antigenici), 25 le persone decedute - 9 nelle ultime 48 ore e 16 in precedenza ma registratie ieri; - e 791 i guariti. In merito al report posti letto su base regionale, calano a 101 (ieri erano 105) i posti di terapia intensiva occupati su 656 disponibili, mentre aumentano i ricoveri nella degenza con 1470 posti occupati (ieri erano 1455) su 3160 disponibili.

Calabria

Sono 232 i nuovi positivi in Calabria (ieri 207) con 2.522 tamponi fatti e 1.815 soggetti testati, in rialzo rispetto a ieri. Cinque le vittime che portano il totale da inizio pandemia a 577. Crescono i ricoverati in area medica (283, +5) mentre calano quelli in terapia intensiva (19, -3) e gli isolati a domicilio (9.544, -259). Calano anche i casi attivi che scendono da 10.103 a 9.846, e crescono (+484) i guariti che arrivano a 21.088. I casi confermati oggi sono suddivisi a Cosenza 93, Catanzaro 42, Crotone 19, Vibo Valentia 6, Reggio Calabria 72. Ad oggi sono stati sottoposti a test 477.154 soggetti per un totale di 503.800 tamponi fatti con 31.511 positivi. Sono i dati giornalieri comunicati dal dipartimento Tutela della Salute della Regione. Territorialmente, da inizio pandemia, i casi positivi sono distribuiti a: Cosenza: casi attivi 4.174 (57 in reparto AO di Cosenza; 15 in reparto al presidio di Rossano;14 al presidio ospedaliero di Acri; 14 al presidio ospedaliero di Cetraro; 13 all'Ospedale da Campo; 9 in terapia intensiva, 4.052 in isolamento domiciliare); casi chiusi 5.115 (4.868 guariti, 247 deceduti). Catanzaro: casi attivi 2.083 (22 in reparto all'AO di Catanzaro; 8 in reparto al presidio di Lamezia Terme; 17 in reparto all'AOU Mater Domini; 4 in terapia intensiva; 2.032 in isolamento domiciliare); casichiusi 2.624 (2.537 guariti, 87 deceduti). Crotone: casi attivi 300 (17 in reparto; 283 in isolamento domiciliare); casi chiusi 2.284 (2.243 guariti, 41 deceduti). Vibo Valentia: casi attivi 878 (15 ricoverati, 863 in isolamento domiciliare); casi chiusi 1739 (1702 guariti, 37 deceduti). Reggio Calabria: casi attivi 2.318 (89 in reparto all'AO di Reggio Calabria; 2 in reparto al P.O di Gioia Tauro; 6 in terapia intensiva; 2.221 in isolamento domiciliare); casi chiusi 9.637 (9.472 guariti, 165 deceduti). Altra Regione o Stato estero: casi attivi 93 (93 in isolamento domiciliare);casi chiusi 266 (266 guariti). Dall'ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 102.

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi