Roma, blitz anticamorra: 28 in carcere

L’operazione dei carabinieri è coordinata dalla Distrettuale Antimafia della Capitale e si snoda tra Lazio, Campania e Veneto. Tra gli arrestati anche il boss Michele Senese

ROMA. Un maxi blitz anticamorra in giro per l'Italia che vede tra i destinatari dell'ordinanza di custodia cautelare anche il boss Michele Senese è stato eseguito questa mattina dai carabinieri del Comando provinciale, coordinati dalla Direzione Antimafia di Roma. Sono 28 gli arresti dei militari - tra il Lazio, la Campania e il Veneto - nei confronti di persone ritenute appartenenti ad un'organizzazione finalizzata al traffico di droga e accusate, a vario titolo, di estorsione, detenzione e porto illegale di armi, lesioni personali gravissime, tentato omicidio, trasferimento fraudolento di valori, reati per la maggior parte aggravati dal metodo mafioso.

Il provvedimento trae origine dall'indagine condotta dai militari del Nucleo investigativo di Roma che ha consentito di ricostruire l'operatività, nella capitale, di un cartello della droga capeggiato dal noto Michele Senese, anch'egli destinatario della misura cautelare, sotto la cui egida operavano distinti gruppi dediti al traffico di sostanze stupefacenti, individuandone gli assetti verticistici, i sodali e i pusher. Capo di uno di questi gruppi era Fabrizio Piscitelli, ucciso con un colpo di pistola alla testa il 7 agosto del 2019 al parco degli Acquedotti, in zona Tuscolana. 

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi