New York come Italia e Francia: è la prima metropoli Usa a introdurre il green pass

La richiesta del green pass in un locale di New York (@Reuters) 
Da oggi il certificato viene richiesto per sedersi all'interno dei ristoranti. Simili regole sono in via di introduzione a New Orleans, San Francisco e Los Angeles. Multe di mille dollari per chi non le rispetta. Paris de Il Buco: "A settembre licenzieremo i dipendenti non vaccinati. Perderemo alcuni clienti? Sì, ma bisogna scegliere da che parte stare"
2 minuti di lettura

NEW YORK. New York fa da apripista e diventa la prima grande città americana a seguire l’esempio di Francia e Italia introducendo l’obbligo del pass vaccinale per l’ingresso nei ristoranti al chiuso (e negli altri luoghi all’interno come palestre, cinema e teatri). A partire da oggi, per contrastare la diffusione della variante Delta, la Grande Mela richiede che sia stata effettuata almeno una dose di vaccino, e dopo alcune settimane di transizione, dal 13 settembre, la norma inizierà ad essere applicata in maniera rigida: se i ristoratori non la faranno rispettare, potranno essere costretti a pagare una multa di mille dollari.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori