La dolce dinastia dei Sebaste, maestri del torrone da cinque generazioni

Il torrone prodotto da Sebaste in Piemonte 
Egle Sebaste, produttrice piemontese: "Quando il bisnonno cominciò, le mandorle erano lontane, così nacque il torrone con le nocciole"
2 minuti di lettura

La ricetta è sempre la stessa, da 136 anni: 50 per cento di miele, glucosio, zucchero, albume e gelatina alimentare, che cuociono nei calderoni a bagnomaria, per almeno sette ore. Quando l’impasto bianco è pronto e lievitato, si aggiungono le nocciole tostate per il restante 50 per cento. È così che a Gallo Grinzane, a due passi da Alba, dal 1885 si produce il torrone Sebaste.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori