Banco Bpm "promosso" dalla Bce

Gli indicatori patrimoniali sono ben al di sopra dei requisiti fissati dalla Banca centrale europea

VERONA - Sulla base della «Srep decision», la Banca centrale europea ha comunicato a Banco Bpm i requisiti patrimoniali per il 2019: 9,25% Common Equity Tier 1 ratio, 10,25% Total Srep Capital requirement, 9,31% Tier 1 ratio, 12,81% Total Capital Ratio.

Al 31 dicembre i coefficienti patrimoniali effettivi del gruppo sono 12,1% Common Equity Tier 1 ratio, 12,3% Tier 1 ratio e 14,7% Total Capital ratio, tutti nella versione phased-in.

Banco Bpm supera pertanto ampiamente i requisiti fissati.

A precisazione di quanto comunicato, Banco Bpm sottolinea in un'altra nota che i requisiti prudenziali che dovrà rispettare per il 2019 prevedono un Common Equity Tier 1 ratio pari a 9,31% (in quanto inclusivo della riserva O-SII pari allo 0,06% per l'esercizio 2019) un Tier 1 ratio pari al 10,81% (in quanto inclusivo del maggior requisito di Tier1 Capital previsto dall'Art.92 del Regolamento EU 575/2013).

Pertanto si riepilogano di seguito i requisiti prudenziali su base consolidata per il 2019: 9,31% Common Equity Tier 1 ratio 10,25% Total SREP Capital requirement 10,81% Tier 1 ratio 12,81% Total Capital ratio Come già indicato, il Gruppo Banco BPM supera ampiamente tali requisiti prudenziali, avendo al 31 dicembre 2018 i seguenti coefficienti patrimoniali effettivi: 12,1% Common Equity Tier 1 ratio (phased-in),12,3% Tier 1 ratio (phased-in),14,7% Total Capital ratio (phased-in).

Insalata con pollo, avocado, carciofi e asparagi

Casa di Vita