Stop al Pinot grigio delle Venezie

Il Consorzio Doc delle Venezie che ha chiuso la semestrale superando il milione di ettolitri di vino certificato pari a oltre 130 milioni di bottiglie di Pinot grigio per un 73% di prodotto vendemmiato e un 50% di imbottigliato.

Dal 1° agosto il Pinot grigio Igt delle Venezie non potrà più essere imbottigliato.

A renderlo noto è il Consorzio Doc delle Venezie che ha chiuso la semestrale superando il milione di hl di vino certificato (1.003.615 hl) pari a oltre 130 milioni di bottiglie di Pinot grigio per un 73% di prodotto vendemmiato e un 50% di imbottigliato. «Si chiude- ha commentato il presidente dell'organismo di tutela Albino Armani- una fase storica del Pinot grigio del Nord-est che uscirà quindi dalle cantine solo con la garanzia della Doc proiettando la varietà locale, una delle poche che caratterizzano questo territorio, verso un futuro di riqualificazione e riposizionamento del prodotto sui mercati».

Quanto invece alla previsione della prossima vendemmia il presidente, con le dovute cautele, ha detto «che si preannuncia molto buona con un +20%».

 

Sovracosce di pollo al pesto rosso

Casa di Vita