Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Caso chiuso, stop alle indagini sulla scomparsa di Marianna Cendron

Oggi il giudice Bruno Casciarri ha archiviato il caso di Marianna Cendron, la ragazza scomparsa a 18 anni, nel febbraio 2013 dalla sua abitazione di Paese

PAESE. Il caso è chiuso, archiviato. Oggi il giudice Bruno Casciarri ha archiviato il caso di Marianna Cendron, la ragazza scomparsa a 18 anni, nel febbraio 2013 dalla sua abitazione di Paese. 

Dopo una serie di udienze per l'opposizione alla richiesta di archiviazione da parte del pubblico ministero, oggi è giunta la decisione di Casciarri.

Da parte dei genitori della ragazza c'è sempre stato un fermo no all’ archiviazione del caso, con la richiesta di iscrivere nel registro degli indagati co ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PAESE. Il caso è chiuso, archiviato. Oggi il giudice Bruno Casciarri ha archiviato il caso di Marianna Cendron, la ragazza scomparsa a 18 anni, nel febbraio 2013 dalla sua abitazione di Paese. 

Dopo una serie di udienze per l'opposizione alla richiesta di archiviazione da parte del pubblico ministero, oggi è giunta la decisione di Casciarri.

Da parte dei genitori della ragazza c'è sempre stato un fermo no all’ archiviazione del caso, con la richiesta di iscrivere nel registro degli indagati con l’ipotesi di reato di sequestro di persona Renzo Curtolo e Michele Bonello, rispettivamente il vicino di casa che ospitò Mary prima che sparisse e il fidanzato della ragazza che quest’anno compie 23 anni.

Oltre all’iscrizione di Curtolo e Bonello nel registro degli indagati, i legali della famiglia Cendron, l'avvocato Stefano Tigani (legale dell'associazione "Penelope" che assiste i genitori della ragazza, Pierfrancesco ed Emilia) e l'avvocato Piero Coluccio (legale a tutela del fratello di Mary) chiedevano che gli stessi venissero interrogati e che venisse sentita anche una persona che ha già dimostrato di sapere molte coise sul caso-Cendron.

Per il pm Massimo De Bortoli non ci sono elementi per mettere sotto inchiesta nessuno in relazione alla scomparsa di  Marianna