Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Quattro Comuni alleati chiedono alla Regione 38 nuove telecamere

Cimadolmo, San Polo, Ormelle e Vazzola fanno squadra «Già avviate collaborazioni anche per altre iniziative»

CIMADOLMO

Più sicurezza nel territorio: Cimadolmo, Ormelle, San Polo di Piave e Vazzola uniscono le forze. È stato presentato alla Regione Veneto per la richiesta di contributo, un progetto per l'implementazione della videosorveglianza nel territorio e di lettura delle targhe dei veicoli. Nel 2015 i quattro Comuni avevano firmato una convenzione per la gestione associata del servizio di polizia locale che li ha portati a unirsi per creare un progetto unico al fine di costituire un rete di sic ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CIMADOLMO

Più sicurezza nel territorio: Cimadolmo, Ormelle, San Polo di Piave e Vazzola uniscono le forze. È stato presentato alla Regione Veneto per la richiesta di contributo, un progetto per l'implementazione della videosorveglianza nel territorio e di lettura delle targhe dei veicoli. Nel 2015 i quattro Comuni avevano firmato una convenzione per la gestione associata del servizio di polizia locale che li ha portati a unirsi per creare un progetto unico al fine di costituire un rete di sicurezza ad ampio raggio che possa dare un supporto alle forze dell'ordine.

IL “GRANDE FRATELLO”

Un Grande Fratello che vigilerà su una popolazione complessiva di 19mila e 817 abitanti, secondo i dati di fine anno del 2017. Il progetto vede un costo totale di 98mila euro circa, divisi tra i quattro Comuni, 25mila circa per Cimadolmo, 34 mila Ormelle, 22mila San Polo di Piave e 38mila per Vazzola. Comune capofila Cimadolmo. La giunta regionale ha lanciato un bando per un finanziamento agli enti per progetti di sicurezza urbana.

SICUREZZA URBANA

«Con questo progetto Cimadolmo completerà un circuito di sorveglianza ben costruito nel territorio, per la tutela del cittadino-ha spiegato il sindaco Giovanni Ministeri- il Comune di Ormelle, così come San Polo di Piave e Vazzola implementeranno il loro servizio nato qualche anno fa». La richiesta di contributi per la copertura di una parte del piano fatta dalla coalizione dei Comuni, è pari al 50%, quindi per una cifra che si aggira attorno ai 49mila euro. «Siamo positivi per l'ottenimento del finanziamento - ha proseguito Ministeri - abbiamo chiesto una percentuale bassa per avere più opportunità». In totale sono 19 le telecamere richieste, 4 per Cimadolmo, 6 Ormelle, 3 San Polo e 6 Vazzola.. Ma la collaborazione tra i quattro Comuni non si limita a qui.

ALTRI FONDI

«Recentemente abbiamo partecipato ad un bando statale riuscendo ad ottenere 90 mila euro, più di 20mila euro a Comune - ha spiegato il sindaco di San Polo, Diego Cenedese- riusciremo ad ottenere altre 6 telecamere, con le 11 già presenti e le eventuali tre, arriveremo a un totale di 20 telecamere». —

Gloria Girardini

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI