Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Fiamme nel capannone A fuoco due generatori alimentati da olio di colza

CASTELLO DI GODEGOPaura nella serata di mercoledi per un incendio divampato in via Fermi all'interno di un capannone della zona industriale dove una azienda lombarda produce energia elettrica...

CASTELLO DI GODEGO

Paura nella serata di mercoledi per un incendio divampato in via Fermi all'interno di un capannone della zona industriale dove una azienda lombarda produce energia elettrica ricavandola dall'olio di colza. Le fiamme sono partite da due tank, contenenti una filtri per olio, l'altra olio per motore: a dare l'allarme un residente che ha notato un intenso e acre fumo uscire dal capannone. Sul posto sono immediatamente arrivate due squadre dei vigili del fuoco di Castelfranco e ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CASTELLO DI GODEGO

Paura nella serata di mercoledi per un incendio divampato in via Fermi all'interno di un capannone della zona industriale dove una azienda lombarda produce energia elettrica ricavandola dall'olio di colza. Le fiamme sono partite da due tank, contenenti una filtri per olio, l'altra olio per motore: a dare l'allarme un residente che ha notato un intenso e acre fumo uscire dal capannone. Sul posto sono immediatamente arrivate due squadre dei vigili del fuoco di Castelfranco e una pattuglia dei carabinieri: le sirene hanno richiamato parecchi residenti nelle vicinanze. Il fuoco è stato domato in fretta, ma il lavoro dei pompieri si è prolungato per oltre due ore al fine di mettere in sicurezza la zona, visto il carattere altamente infiammabile del materiale contenuto all'interno. Al momento dell'incendio dentro al capannone non c'era nessuno, come del resto quasi sempre: il personale si limita infatti a sovrintendere al funzionamento dei due motori che producono energia elettrica dall'olio di colza che poi va ad alimentare la rete sfruttando una vicina cabina elettrica. Al momento si ignorano le cause che hanno scatenato l'incendio: l'ambiente dove hanno cominciato a divampare le fiamme infatti non vede strumentazione elettrica o quant'altro da cui possano essere scaturite scintille. Una ipotesi può essere il surriscaldamento di uno dei motori che ha generato un calore tale da avviare la combustione. Ogni possibilità, anche quella eventualmente dolosa, verrà tenuta in considerazione dalle indagini che verranno effettuate dai vigili del fuoco. —

Davide Nordio