Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Vendita quote Asco Holding La polemica in Consiglio

SANTA LUCIAUna polemica continua dopo la decisione del consiglio comunale di farsi liquidare da Asco Holding le azioni, eccetto una decina delle stesse, per tenere un mezzo piede all’interno della...

SANTA LUCIA

Una polemica continua dopo la decisione del consiglio comunale di farsi liquidare da Asco Holding le azioni, eccetto una decina delle stesse, per tenere un mezzo piede all’interno della società. La lista “Cambiare Santa Lucia” si è astenuta. Voto contrario, invece, della lista “Vivere bene a Santa Lucia”. Luca Castellaz, consigliere di quest’ultimo gruppo, ha contestato la scelta "avventata e antieconomica" dell’amministrazione che due anni ha deciso di farsi liquidare il grosso d ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

SANTA LUCIA

Una polemica continua dopo la decisione del consiglio comunale di farsi liquidare da Asco Holding le azioni, eccetto una decina delle stesse, per tenere un mezzo piede all’interno della società. La lista “Cambiare Santa Lucia” si è astenuta. Voto contrario, invece, della lista “Vivere bene a Santa Lucia”. Luca Castellaz, consigliere di quest’ultimo gruppo, ha contestato la scelta "avventata e antieconomica" dell’amministrazione che due anni ha deciso di farsi liquidare il grosso delle quote.

«Abbiamo fatto la scelta di monetizzare – ha risposto il sindaco, Riccardo Szumski – per realizzare un programma che non si poteva concretizzare a 400 mila euro all’anno». L’offerta che viene fatta dalla società Asco Holding ai soci che vogliono vendere le azioni è oggi di 3,75 euro l’una, ha ricordato per contro Castellaz. «Il Comune di Santa Lucia di Piave, se avesse mantenuto le sue quote, da un’eventuale vendita, che comunque mi troverebbe contrario, in questo momento potrebbe incassare oltre 11 milioni di euro, cioè ben 4 milioni e 500 mila euro in più rispetto a due anni fa» ha aggiunto Castellaz. «Ma non è finita qui – ha proseguito Castellaz – perché vanno aggiunti i dividendi che il Comune non incassa più per il 2,2% di quote come altri Comuni soci storici ci Asco Holding. Ora incassa solo per lo 0,1%. Il che significa – ha spiegato il consigliere di opposizione – che in due anni, mentre i soci storici incassavano circa 400 mila euro l’anno per il 2015, 2016, 2017 più quasi altri 200 mila euro per un dividendo straordinario l’anno scorso, per un totale di poco meno di 1 milione e 500 mila euro, il Comune di Santa Lucia con la sua piccola quota ha portato a casa poco più di 60 mila euro, con una perdita di oltre 1 milione e 300 mila euro». Il sindaco Szumski ribatte ricordando che l’operazione del 2015 si rese necessaria per acquistare e ristrutturare Palazzo Ancillotto, per la pista ciclabile di Via Martiri della Libertà, per il Museo dei bombardieri e per l’estinzione di alcuni mutui.

F.D.M.