Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Auto precipita nel dirupo muore il fratello della sindaca

Lorenzo Rampin aveva 39 anni, alla guida un’amica salva ma sotto shock Rientravano da una serata insieme. Agente di commercio, lascia due figlie

Crespano

Tragico finale di una serata tra amici lungo la strada provinciale Vitarolo tra Conco e Lusiana, nel Vicentino. A perdere la vita a soli 39 anni è stato Lorenzo Rampin di Crespano del Grappa, fratello della sindaca Annalisa, dopo l’uscita di strada dell’auto su cui viaggiava. A dare l’allarme la donna che era al volante: è riuscita a raggiungere la strada dopo oltre due ore dal terribile schianto. Troppo tardi. Alla guida della Mercedes Classe A bianca c’era l’amica Annalisa Cappelan ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Crespano

Tragico finale di una serata tra amici lungo la strada provinciale Vitarolo tra Conco e Lusiana, nel Vicentino. A perdere la vita a soli 39 anni è stato Lorenzo Rampin di Crespano del Grappa, fratello della sindaca Annalisa, dopo l’uscita di strada dell’auto su cui viaggiava. A dare l’allarme la donna che era al volante: è riuscita a raggiungere la strada dopo oltre due ore dal terribile schianto. Troppo tardi. Alla guida della Mercedes Classe A bianca c’era l’amica Annalisa Cappelan, 37enne originaria di Malo ma residente a Lusiana, uscita dallo scontro solo con lievi ferite che le hanno consentito di raggiungere la strada, seppure con grande difficoltà, per dare l’allarme. L’incidente è avvenuto tra le 2 e le 3 di mattina. I due avevano trascorso la serata tra amici alla sagra “Madonna della Neve” di Conco. Poco dopo le 2 hanno lasciato la festa paesana per tornare a Lusiana dove la donna abita. Nell’affrontare una semicurva in località Lebene di Lusiana, lungo la SP 94, la Cappelan ha perso il controllo del mezzo finendo prima addosso al muro di contenimento e poi, dopo aver sfondato il guardrail, finire nel ripido dirupo boscoso che costeggia la strada. L’impatto è stato terribile e l’auto è andata distrutta. Ripresasi dopo l’urto, Cappelan è riuscita a liberarsi dai rottami e, attorno alle 5.30, raggiungere la strada per cercare aiuto fermando un’auto di passaggio. L’automobilista ha avvertito il 118 che ha inviato sul posto l’ambulanza dell’ospedale di Asiago, i vigili del fuoco del capoluogo altopianese e i carabinieri della stazione di Lusiana. La donna è stata accompagnata all’ospedale di Asiago dove le sono stati riscontrati ferite e traumi guaribili in 20 giorni (tanto da venire dimessa già nel tardo pomeriggio di ieri) mentre per Rampin non c’era più nulla da fare. Dopo il nulla osta concesso dal pm Alessandra Blok, la salma è stata recuperata e condotta dall’impresa funebre Cortese di Conco all’ospedale di Bassano. L’auto è sotto sequestro per cercare di determinare la dinamica del sinistro. Sulle cause dell’incidente, su cui la Procura ha aperto un’inchiesta, indagano i carabinieri . Lorenzo Rampin, che faceva l’agente di commercio per materiale tecnologico, lascia due figlie e una famiglia sotto shock. Pur essendo molto riservato era molto conosciuto a Crespano del Grappa sia per l’attività di ristorazione della famiglia sia per l’attività politica della sorella Annalisa, attuale sindaca, che ringrazia: «Le forze dell’ordine intervenute e le tante persone che ci stanno dimostrando grande affetto».«Sono tragedie che lasciano il segno», commenta la sindaca di Lusiana, Antonella Corradin, «Non solo nella famiglia colpita dal lutto ma anche nella nostra comunità. Annalisa Cappelan è conosciuta come una persona bella e solare, sempre pronta a dare una mano oltre che madre affettuosa e attenta». —