Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Villorba, aiuti contro la crisi Settanta contatti in sei mesi

In Veneto è stata la prima realtà gestita dalle amministrazioni per far fronte alla crisi del lavoro Da settembre 2017 a oggi i contatti sono oltre duecento

Oltre 200 contatti da settembre 2017 ad oggi, ben 70 istanze nei soli primi sette mesi del 2018. Sono i numeri dell’Organismo di Composizione della Crisi di Villorba, che nel comune della cintura - per tutta la Marca - trova il proprio quartier generale. Perché è di fatto qui che, sulla base della legge sul sovraindebitamento (la numero 3 del 2012), soprannominata anche “salva suicidi”, i soggetti che si trovassero in una condizione di difficoltà per debiti o altro, possono trovare il primo ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Oltre 200 contatti da settembre 2017 ad oggi, ben 70 istanze nei soli primi sette mesi del 2018. Sono i numeri dell’Organismo di Composizione della Crisi di Villorba, che nel comune della cintura - per tutta la Marca - trova il proprio quartier generale. Perché è di fatto qui che, sulla base della legge sul sovraindebitamento (la numero 3 del 2012), soprannominata anche “salva suicidi”, i soggetti che si trovassero in una condizione di difficoltà per debiti o altro, possono trovare il primo appiglio per sbloccare la situazione e ripartire, reinserendosi nel circuito economico.

In municipio, infatti, avviene il primo passaggio, per poi essere indirizzati per una consulenza gratuita ad uno dei 16 professionisti, i gestori dell'eventuale futura istanza di concordato, fallimento o altro, associati all’organismo comunale. Una realtà, quella di Villorba, che risulta essere la prima della Regione (ha aperto i battenti nel 2017) e la quinta in Italia per celerità nell’aver aver recepito la disposizione nazionale. «È stato un percorso lungo quasi un anno ma siamo riusciti a dar vita al progetto che ci porta a coprire l’intero bacino del tribunale di Treviso» spiega il primo cittadino di Villorba Marco Serena, «purtroppo in questo settore troppe volte si presentano società che poi si rivelano speculatrici. Ora più che mai, con la questione delle banche locali pronta a farsi sentire su famiglie e piccoli imprenditori, un servizio del genere risulta fondamentale. A Villorba c’è, per tutti, nella massima trasparenza e tutela. Sin dalla sua costituzione, poi, è stato stabilito che la tariffa fosse la più bassa tra quelle previste dalla legge (meno 40% sui costi ndr)».

«Che dietro all’organismo vi sia un ente come il comune dimostra un preciso intento sociale, evitando che i sovraindebitati peggiorino la loro situazione cadendo nell’usura», commenta Valeria Castagna, già giudice, referente dell’organismo, «la legge non cancella i debiti dei soggetti indebitati, ma per mezzo di specifiche procedure permette di farvi fronte in modo compatibile con la modificata situazione patrimoniale». —

Alessandro Bozzi Valenti

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI