Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Mucche sbranate sul Grappa, domani in Regione il "Protocollo anti lupi"

A Palazzo Balbi l'assessore all'Agricoltura siglerà, assieme alle categorie, il protocollo d’intesa per fronteggiare i danni arrecati dalla presenza del lupo

BORSO DEL GRAPPA. Domani, martedì 10 luglio, alle 10.15, a palazzo Balbi a Venezia l’assessore regionale all’Agricoltura, Giuseppe Pan, sottoscriverà, a nome del presidente della Regione, con Coldiretti  Veneto e l’Associazione regionale allevatori del Veneto, rappresentate rispettivamente da Martino Cerantola e da Floriano De Franceschi,  il protocollo d’intesa per fronteggiare i danni arrecati dalla presenza del lupo. Il documento sarà sottoscritto anche dai rappresentanti delle centrali d ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

BORSO DEL GRAPPA. Domani, martedì 10 luglio, alle 10.15, a palazzo Balbi a Venezia l’assessore regionale all’Agricoltura, Giuseppe Pan, sottoscriverà, a nome del presidente della Regione, con Coldiretti  Veneto e l’Associazione regionale allevatori del Veneto, rappresentate rispettivamente da Martino Cerantola e da Floriano De Franceschi,  il protocollo d’intesa per fronteggiare i danni arrecati dalla presenza del lupo. Il documento sarà sottoscritto anche dai rappresentanti delle centrali della cooperazione lattiero-casearia dell’area montana e pedemontana veneta.
 
 
Nei giorni scorsi si erano lamentati della presenza del lupo i proprietari di una mucca sbranata in pieno giorno. Il documento impegna la Regione a proseguire il monitoraggio sulla presenza del grande carnivoro sulle montagne venete, a coprire integralmente i costi sostenuti dagli allevatori per recinti elettrificati e cani da guardianìa e a contribuire all’adozione di ulteriori sistemi di protezione del bestiame.
 
La Regione Veneto si impegna, inoltre, a erogare gli indennizzi per le predazioni subìte  entro tre mesi dalla data dell’accertamento del danno e a rimuovere iniziative di informazione e formazione degli allevatori per prevenire le perdite.
 
La carcassa di una mucca sbranata sul Grappa dai lupi (foto di malga Val delle Foglie)
 
Nel 2017 la Regione Veneto ha pagato agli allevatori 137 mila euro a ristoro dei danni causati delle predazioni. Nel 2018 il bilancio regionale ha stanziato 200 mila euro di aiuti per allevatori e pastori che investono  in recinti elettrificati e in dissuasori  faunistici.  “Il protocollo – spiega l’assessore Pan – intende valorizzare tutti gli strumenti e le strategie di prevenzione e responsabilizza allevatori e categorie economiche ad avvalersi di tutte le misure messe in campo dalla Regione per contenere al massimo i danni causati dal ritorno del lupo nell’area alpina, dopo secoli di assenza.”.