Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Maxi comune di Treviso nord Arcade frena i quattro sindaci

Domenico Presti corteggiato  da Ponzano, Povegliano,  Spresiano e Villorba per l’unione «Devono volerla i cittadini ora è più facile la fusione a due»

ARCADE. Super comune a nord di Treviso? Entra nella partita anche Arcade, ma - almeno per ora - con una prospettiva diversa: unirsi a Povegliano senza tutti gli altri.

A qualche giorno dal primo incontro tra i sindaci di Ponzano, Povegliano, Spresiano e Villorba, per discutere sulla fusione dei rispettivi comuni ri-lanciata nelle scorse settimane dal poveglianese Rino Manzan ed accolta dai colleghi, sono partiti anche i primi contatti con il vicino comune guidato dal leghista Domenico Presti. ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

ARCADE. Super comune a nord di Treviso? Entra nella partita anche Arcade, ma - almeno per ora - con una prospettiva diversa: unirsi a Povegliano senza tutti gli altri.

A qualche giorno dal primo incontro tra i sindaci di Ponzano, Povegliano, Spresiano e Villorba, per discutere sulla fusione dei rispettivi comuni ri-lanciata nelle scorse settimane dal poveglianese Rino Manzan ed accolta dai colleghi, sono partiti anche i primi contatti con il vicino comune guidato dal leghista Domenico Presti.

Ragionamenti che tornano sui banchi delle varie amministrazioni dopo il "flop" verificatosi tra 2014 e 2016 per la creazione del comune Terralta Veneta - che comprendeva solo Villorba e Povegliano, Ponzano si era defilato strada facendo - poi bocciato anche dai cittadini tramite referendum. Così, sulle ceneri di Terralta Veneta, i primi cittadini guardano ad un altro tentativo annuccando ad Arcade che secondo i quattro sindaci «va assolutamente inserita nei ragionamenti». Proposta accolta? Insomma...

«L'errore fatto con Terralta Veneta va evitato, serve fare tesoro di quell'esperienza e partire con un piede diverso» dice il leghista Domenico Presti che, in una settimana dall’incontro dei colleghi sindaci a Spresiano, ha ricevuto la visita del collega di Povegliano Manzan (civico ma da sempre di centrosinistra) per allargare ad Arcade il tema fusione. «Credo che nella questione fusione o comunque collaborazione la prima parola spetti ai cittadini: nel mio mandato elettorale non ho scritto nulla in tal senso, ho chiesto invece il voto su tematiche precise per migliorare il mio comune. Non voglio mettere le mani avanti, ma su scelte di questo tipo il popolo è sovrano: intanto mi riservo comunque di parlare con la giunta».

Quindi Presti sviscera le proprie perplessità, per poi lanciare la proposta. «Una fusione in un unico comune la vedo molto dura, piuttosto ragionerei in termini di unione dei comuni, partendo dal basso però: i nostri paesi non sono nati come città ed entrare in quest'ottica non è di facile attuazione» prosegue il sindaco, «le difficoltà di bilancio però ci sono ed un'unione senz'altro porterebbe a ricadute positive, serve farlo capire ai cittadini ma nel medio-breve termine vedrei di facile realizzazione un'unione di Arcade con il vicino comune di Povegliano, sarebbe molto più funzionale rispetto a proposte più ampie». Per Presti di tratterebbe di una unione innanzitutto “di prossimità”. «Entrambi i comuni» spiega, «hanno un territorio pianeggiante, i confini sono aderenti... solo successivamente un inserimento in un altra realtà più ampia potrebbe anche starci. Ma non dobbiamo calare nulla dall'alto». Insomma, massima calma. —

Alessandro Bozzi Valenti . BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.