Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Mezzo milione di euro per opere anti-allagamento: accordo con il consorzio Piave

Saranno investiti 470.000 euro per realizzare nuove opere idrauliche finalizzate al contenimento del rischio idraulico nell’area compresa tra Volpago e Giavera del Montello, Nervesa e Povegliano

GIAVERA DEL MONTELLO. Incontro tra il sindaco di Giavera del Montello e il presidente del Consorzio Piave per affrontare il problema degli allagamenti anche recentemente accaduti. 
 
Il Presidente del Consorzio Piave, Giuseppe Romano, ha presentato al Sindaco un’offerta rilevante: “Abbiamo deciso di investire 470.000 euro per realizzare nuove opere idrauliche finalizzate al contenimento del rischio idraulico nell’area compresa tra Volpago e Giavera del Montello, Nervesa e Povegliano, recenteme ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

GIAVERA DEL MONTELLO. Incontro tra il sindaco di Giavera del Montello e il presidente del Consorzio Piave per affrontare il problema degli allagamenti anche recentemente accaduti. 
 
Il Presidente del Consorzio Piave, Giuseppe Romano, ha presentato al Sindaco un’offerta rilevante: “Abbiamo deciso di investire 470.000 euro per realizzare nuove opere idrauliche finalizzate al contenimento del rischio idraulico nell’area compresa tra Volpago e Giavera del Montello, Nervesa e Povegliano, recentemente interessata da allagamenti dovuti ad un evento meteorico particolarmente intenso.
 
La somma impegnata proviene dall’avanzo di amministrazione e il Consorzio ha ritenuto di dover provvedere tempestivamente alla messa in sicurezza idraulica di tutta quell’area”.
 
Tale investimento  migliorerà strutturalmente le reti in propria gestione, ovvero canale del Bosco e Brentella di Giavera e Villorba, che, nate come canali irrigui, oggi si trovano a dover accogliere e convogliare gli apporti meteorici del versante sud del Montello e delle zone urbane di Giavera, Bavaria, Cusignana.