Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Inutile, stretta e pericolosa» Rotatoria bocciata da tutti

BREDA DI PIAVE. Piovono proteste a Breda per rotatoria di via Dal Vesco. «È inutile e pericolosa», dicono residenti e automobilisti. Viene contestato il fatto che il rondò ha le corsie ristrette e...

BREDA DI PIAVE. Piovono proteste a Breda per rotatoria di via Dal Vesco. «È inutile e pericolosa», dicono residenti e automobilisti. Viene contestato il fatto che il rondò ha le corsie ristrette e ciò rende difficoltoso e pericoloso il passaggio ai mezzi. «La rotatoria di via Dal Vesco, all’altezza dell’ex tranceria T4, è molto pericolosa e va eliminata o almeno, modificata». A sostenerlo sono gli automobilisti, che per lavoro e per altre necessità, sono costretti a percorrerla ogni giorno. ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

BREDA DI PIAVE. Piovono proteste a Breda per rotatoria di via Dal Vesco. «È inutile e pericolosa», dicono residenti e automobilisti. Viene contestato il fatto che il rondò ha le corsie ristrette e ciò rende difficoltoso e pericoloso il passaggio ai mezzi. «La rotatoria di via Dal Vesco, all’altezza dell’ex tranceria T4, è molto pericolosa e va eliminata o almeno, modificata». A sostenerlo sono gli automobilisti, che per lavoro e per altre necessità, sono costretti a percorrerla ogni giorno. L’ennesimo incidente alla rotatoria, realizzata sulla strada che da Breda porta a Varago, ha scatenato nuove proteste dei residenti, e non solo. «La situazione potenzialmente è grave e pericolosa, in particolare di notte, in quanto la rotatoria è molto stretta, tanto che più di qualche autista di camion non la fa addirittura e tira dritto», lamentano gli automobilisti della zona. La rotatoria di via Dal Vesco è stata realizzata nel 2009 in previsione della futura nuova zona residenziale che doveva sorgere nell’area che ospitava l’ex tranceria T4 inserita nel “Piruea Basso”. «Sono passati quasi dieci anni, ma la zona residenziale è rimasta sui cassetti, allora perché non smantellare quella bruttura di rotatoria», concludono. (g.p.)