Quotidiani locali

Trafugata la cassaforte da Cenedese Arredamenti a Breda di Piave

Breda. Colpo nella notte di ieri nel mobilificio della frazione di San Bartolomeo Un commando di ladri è entrato nella ditta dopo aver sfondato una porta

BREDA. Colpo nella notte da Arredamenti Cenedese a Breda di Piave. Un commando di ladri è entrato nella sede del noto mobilificio di San Bartolomeo e, dopo aver messo fuori uso il sistema d’allarme, tranciando i cavi dell’elettricità, hanno asportato la cassaforte contenente documenti e contanti. I titolari ed i dipendenti del mobilificio hanno fatto l’amara scoperta nella mattinata di ieri. Il “taglio” della corrente ha chiaramente messo in difficoltà i dipendenti ma l’azienda è subito corsa ai ripari. Uno dei titolari della Cenedese ha però preferito non rilasciare dettagli sulla vicenda: «Preferiamo non dire nulla su quanto è successo», ha detto.

Del fatto si stanno occupando i carabinieri che hanno subito avviato le indagini per cercare di dare un nome ed un volto ai responsabili del furto. Si tratta sicuramente di esperti del settore che hanno studiato nei dettagli il luogo dove effettuare il furto e soprattutto le modalità per metterlo a segno. Non è escluso che abbiano usato anche mezzi rubati per spostarsi ed evitare così di essere riconosciuti dalle telecamere disseminate nella zona.

Il commando di ladri, almeno tre persone, sono arrivati sul posto ben conoscendo il dettagliato piano per entrare negli uffici della nota azienda di arredamenti. Prima hanno messo fuori uso la corrente per non far scattare l’allarme e poi hanno sfondato una porta secondaria, sul retro dell’azienda. Una volta all’interno i ladri si sono diretti verso la zona degli uffici, dove evidentemente sapevano che si trovava la cassaforte. Un lavoro durato piuttosto a lungo che ha permesso di portare via la cassaforte dove c’erano soldi (pare non tanti) ma soprattutto documenti. Evidentemente non quello che si aspettavano i ladri.

I carabinieri della compagnia di Treviso sono stati subito allertati dai titolari di Cenedese Arredamenti ed hanno effettuato nella mattinata di ieri un sopralluogo a caccia di tracce che possano portarli sulla pista giusta e ad identificarli. Al vaglio dei militari anche le immagini delle telecamere della zona. Immagini che potrebbero dare utili indicazioni, sebbene siano stati usati quasi sicuramente mezzi rubati.

Il “taglio” della corrente ha provocato qualche problema all’interno dell’azienda ed i titolari si sono subito messi all’opera per superare l’impasse soprattutto per il sistema informatico.

Le forze dell’ordine hanno predisposto un dettagliato sistema di controllo notturno del territorio della Marca proprio per contrastare i furti nelle aziende, particolarmente prese di mira sia da malviventi locali che quelli provenienti in particolare dall’Est Europa.

 

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik