Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Due giovani escursionisti salvati sul Grappa

Paderno. I ventitreenni si erano persi nella nebbia, rintracciati grazie al gps del cellulare

PADERNO. Gue giovani di 23 anni salvati sul Monte Grappa, dal Soccorso Alpino. I soccorritori della Pedemontana del Grappa sono stati allertati intorno alle 13,30.

I due, E.F. di Borso del Grappa e A.B. di Bassano del Grappa (Vicenza), entrambi di 23 anni, erano partiti in mattinata per una camminata lungo il sentiero numero 153, che da San Liberale sale alle Meatte. Una volta in cima, avevano proseguito, sebbene con abbigliamento non adeguato e senza ramponi e piccozze, finché, in difficoltà ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PADERNO. Gue giovani di 23 anni salvati sul Monte Grappa, dal Soccorso Alpino. I soccorritori della Pedemontana del Grappa sono stati allertati intorno alle 13,30.

I due, E.F. di Borso del Grappa e A.B. di Bassano del Grappa (Vicenza), entrambi di 23 anni, erano partiti in mattinata per una camminata lungo il sentiero numero 153, che da San Liberale sale alle Meatte. Una volta in cima, avevano proseguito, sebbene con abbigliamento non adeguato e senza ramponi e piccozze, finché, in difficoltà, uno dei due aveva contattato il padre. Cercando di proseguire seguendo le indicazioni ricevute, però, i due si sono trovati in mezzo alla nebbia perdendosi. A quel punto è scattato l'allarme e le squadre si sono messe in partenza.

I soccorritori si sono divisi in tre squadre: una, assieme al padre e al fratello del ragazzo di Borso, è risalita dal sentiero 151, la seconda ha intrapreso il 153, la terza si è mossa con il fuoristrada arrivando alla strada del Salto delle capre riuscendo a proseguire fino a 1.200 metri di altitudine. Lasciata la macchina, i soccorritori sono poi avanzati nella neve con gli sci d'alpinismo, sotto la pioggia e con una visibilità limitata a 30 metri. Fortunatamente i due ragazzi si trovavano in una zona con copertura telefonica e, risaliti alle coordinate Gps, la terza squadra è riuscita a geolocalizzarli nei pressi di Malga Archeson, a quota 1.470 metri di quota, e a raggiungerli.

Dopo aver dato loro indumenti di ricambio, i soccorritori li hanno guidati a ritroso sulla loro traccia. Una volta in macchina, li hanno riaccompagnati a valle. L'intervento si è concluso alle 19.