Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Lega al top nella Marca, il Pd tiene solo a Treviso

Il risultato del voto in provincia. Passano nettamente Candura, Coin e Fregolent. Giù il Pd 

TREVISO.  A livello provinciale la Marca rispecchia il risultato del voto regionale con la coalizione di centrodestra nettamente in testa. A seguire il movimento cinque stelle e il centrosinistra. 

SENATO. Nella  la Lega si conferma primo partito segnando nettamente il passo sia a  livello di voti espressi al Senato, sia di voti nei vari collegi per la Camera (Camera 1 e Camera 2Massimo Candura, candidato del centrodestra e segretario della Lega nel capoluogo vince la sfida nel collegio uni ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

TREVISO.  A livello provinciale la Marca rispecchia il risultato del voto regionale con la coalizione di centrodestra nettamente in testa. A seguire il movimento cinque stelle e il centrosinistra. 

SENATO. Nella  la Lega si conferma primo partito segnando nettamente il passo sia a  livello di voti espressi al Senato, sia di voti nei vari collegi per la Camera (Camera 1 e Camera 2Massimo Candura, candidato del centrodestra e segretario della Lega nel capoluogo vince la sfida nel collegio uninominale di Treviso al Senato con oltre il 48% delle preferenze, mentre è l'altra leghista Sonia Fregolent, sindaco di Sernaglia della Battaglia da due mandati, a vincere la sfida nell'altro collegio per il Senato che coinvolge la provincia di Treviso, con Belluno.

La Lega da Treviso dopo il voto: "Ora a Roma per l'autonomia"

ANALISI NEI COLLEGI DELLA CAMERA. TREVISO, Baratto al 44%, Piazza non vola MONTEBELLUNA, plebiscito per Lega e FI, il fronte popolari al 23% CASTELFRANCO, Coin non ha rivali, i 5stelle crescono CONEGLIANO, Fantuz fa il pienone

CAMERA. Nel collegio del capoluogo il centrodestra ha conquistato quasi la metà delle preferenze con Raffaele Baratto, fedelissimo del segretario provinciale di Forza Italia Fabio Chies e già sindaco di Pederobba. Baratto ha portato a casa il 44% delle preferenze ed è stato l'unico candidato non della Lega a primeggiare nella Marca. 

Massimo Candura, segretario leghista di , eletto nel collegio uninomonale al Senato di Treviso-Dinistra piave
Massimo Candura, segretario leghista di Treviso
Sonia Fregolent, sindaco di Sernaglia, candidata del centrodestra, eletta nel collegio uninomonale al Senato di Treviso-destra Piave
Sonia Fregolent, sindaco di Sernaglia, candidata del centrodestra
Dimitri Coin, segretario provinciale della Lega Nord, eletto nell'uninominale di Castelfranco per la Camera
Raffaele Baratto, forzista, presidente Ats, già sindaco di Pederobba, eletto nell'uninominale di Treviso per la Camera
Raffaele Baratto, forzista, presidente Ats, già sindaco di Pederobba
Marica Fantuz, sindaco di Meduna e Consigliere nazionale della Liga Veneta, eletta nell'uninominale di Conegliano alla Camera
Marica Fantuz, sindaco di Meduna e Consigliere nazionale della Liga Veneta
Ingrid Bisa, avvocato leghista di Cavaso del Tomba, eletta nell'uninominale di Montebelluna alla Camera
Senato e Camera, gli eletti dell'uninominale nella provincia di Treviso

Nel collegio uninominale di Montebelluna a vincere è stata Ingrid Bisa, candidata del centrodestra, avvocato leghista di Cavaso del Tomba che ha portato a casa il 56% dei voti. Nel collegio uninominale di Castelfranco la vittoria, anche qui netta, è andata a Dimitri Coin, segretario provinciale della Lega Nord.  A Conegliano è stato ancora il centrodestra con la leghista Marica Fantuz in testa a vincere la gara nel colllegio ottenendo il 53% delle preferenze. 

Il Movimento 5 stelle non sfonda ma cresce e si afferma il assoluto il secondo partito più votato sia per i collegi al Senato che alla Camera incassando la metà delle preferenze rispetto alla Lega ma  staccando anche di cinque punti percentuali il Pd.

SPECIALE ELEZIONI