Quotidiani locali

Apre oggi a Londra la prima “Prosecco House”

Conegliano. Venti diversi vini degustabili. La passione degli inglesi per il Docg è più forte della Brexit  

CONEGLIANO. Brexit o non Brexit, e finte polemiche a parte sui danni prodotti alla dentatura dalle prestigiose bollicine, anche Londra ama il Prosecco Docg. S’inaugura oggi la prima “Prosecco House” della capitale inglese. Si trova nei pressi del Tower Bridge, il ponte mobile di Londra sul fiume Tamigi. Il bar, fondato dall’imprenditrice Kristina Issa, offre drink da una lista di oltre 20 tipi di vino frizzante (tra i marchi ci sono Marchiori, Rivalta e Cirotto, Tasi bio, Andreola), a partire dalle 11 del mattino.

Di contorno, snack e cicchetti a base di salame, prosciutto, gorgonzola e ricotta con pomodori secchi. Perfino l'arredamento include cenni all'Italia, con lussuosi marmi provenienti dal nostro Paese e sgabelli di velluto color panna. Le prime recensioni inglesi parlano di prezzi abbastanza ragionevoli e di bottiglie disponibili anche da asporto (prezzo intorno alle 30 sterline), previsti sconti del 30 per cento per la prima settimana

di attività. Il locale sta già facendo entusiasmare i media inglesi. Si tratta dell’ennesima iniziativa diretta ad esportare il Prosecco Docg nelle più prestigiose città d’Europa e del mondo, tendenza che vede impegnati anche imprenditori coneglianesi.


 

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori