Quotidiani locali

Idea cresce e assume i lavoratori dicono grazie

Un video con tutti i 212 dipendenti rende omaggio alla proprietà Il gruppo dell’arredo bagno compie trent’anni e punta al mercato cinese

GORGO AL MONTICANO. L’azienda compie trent’anni e i dipendenti regalano ai loro titolari un video celebrativo, ringraziandoli per i traguardi raggiunti e promettendo che «insieme realizzeremo nuovi sogni», come si dice al termine del filmato. È quello che è successo alla ditta “Idea” di Navolè, azienda che si occupa di arredo mobili per il bagno.

Idea ha compiuto 30 anni quest’anno e il video è arrivato davanti agli occhi dei titolari il 24 novembre. Il breve film ripercorre le tappe più importanti, dalla fondazione dell’azienda nel 1987 alla creazione nel 1994 dell’Idea Group, gruppo che comprende, oltre a Idea, anche l’Aqua di Vallonto, la Disenia di Brugnera e la Blob di Oderzo. «Avete creato una famiglia di cui noi siamo orgogliosi di far parte», dice una voce prima che la scena venga presa per intero dai dipendenti: tutti i 212 impiegati all’Idea compaiono per qualche secondo nel video mentre svolgono le loro mansioni all’interno dell’azienda. C’è spazio per i ragionieri e i magazzinieri, gli operai e gli uffici. «Grazie per aver reso possibile tutto questo», è il messaggio che i dipendenti hanno voluto far arrivare all’azienda.

«È stata davvero una bella cosa, toccante e molto significativa», dice Roberto Lucchese, socio operativo dell’azienda insieme ad Alessandro Colledan. I titolari non ne sapevano niente: durante una cena aziendale, semplicemente qualcuno li ha fatti sedere con una scusa e ha fatto partire il video realizzato dai dipendenti. Una sorpresa che i proprietari ripagheranno investendo sull’azienda e cercando di creare nuovi posti di lavoro.

Idea sta chiudendo il 2017 con un fatturato appena più alto di 50 milioni di euro, in crescita del 12% rispetto al 2016. Il boom di vendite ha costretto l’azienda a spostare lo stabilimento della Disenia in un capannone di Brugnera (Pordenone) più grande del 30% rispetto a quello vecchio che si trovava a Navolè accanto alla sede dell’Idea, oltre a portare ad assumere una quindicina di lavoratori nell’anno che si conclude proprio oggi. La speranza è quella di continuare ad assumere anche nel 2018. Una simile crescita è giustificata dalla quota di export, in aumento di anno in anno per tutte e quattro le aziende del gruppo: all’export si deve il 35% del fatturato, dato che dice molto su quale sia la strategia dell’azienda. «Esportiamo già in Francia, Austria, Stati Uniti, India e Spagna, mentre stiamo registrando una buona crescita degli ordini provenienti da Russia e Regno Unito». Ma
quei mercati ormai non bastando più alle mire del gruppo, e i titolari stanno già pensando all’apertura di nuovi fronti commerciali: «Stiamo investendo con più decisione sul mercato asiatico, e in particolare ci stiamo aprendo all’enorme mercato cinese», dice Roberto Lucchese.



TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon