Quotidiani locali

Project da 12 milioni per la luce

Mogliano vara il progetto per rifare l’illuminazione pubblica, perplessità da parte dell’opposizione

MOGLIANO. Via libera al project financing da 12 milioni di euro per la nuova illuminazione pubblica: saranno installate quasi 6.000 nuove sorgenti led e illuminate nuove zone della città. Il consiglio comunale di giovedì sera, una vera maratona che si è svolta dalle 19 fino quasi alle due di notte, con 17 punti all’ordine del giorno, ha portato alla conferma del project financing per la riqualificazione completa degli impianti di illuminazione pubblica del territorio comunale. L’approvazione del progetto, presentato dalla società Ranzato di Padova, un mese fa era saltata per effetto di alcune eccezioni di legittimità avanzate dall’opposizione. La maggioranza, dopo un serrato confronto interno, ha deciso di riportare il tema all’attenzione del consiglio comunale. Con la sola astensione della consigliera Pd, Irene Righetto, il “piano lampioni” è stato approvato.

Oggi il Comune, per il consumo di energia elettrica e per la manutenzione ordinaria degli impianti, sostiene costi annui per 664mila euro, di cui 515 mila euro riguardano le bollette. Riconoscendo ai privati un canone sostanzialmente simile (prima rata 475 mila euro, ultima 557mila euro) il Comune andrà a esternalizzare la gestione di questo servizio ottenendo in cambio un completo progetto di riqualificazione e ampliamento del sistema di illuminazione pubblica, da realizzare nei primi 12 mesi. «Per un valore complessivo di 3milioni e 700 mila euro» spiega l’assessore ai lavori pubblici Filippo Catuzzato «sarà ammodernato l’intero territorio, rispettando le norme sull’inquinamento luminoso, con l’aggiuntiva messa in sicurezza di due attraversamenti pedonali, la realizzazione di 74 nuovi quadri, l’adeguamento di quelli esistenti. Inoltre in vari punti della città ora al buio, la parte finale di via Roma, a Bonisiolo e in via Mameli, saranno installati nuovi lampioni». Sulla scia di molte altre amministrazioni, da Conegliano, a Paese passando per Montebelluna e Treviso, anche Mogliano adotta dunque la strada del project financing. «Credo che sia l'unica strada percorribile se vogliamo migliorare la rete di illuminazione pubblica, investendo sull’efficientamento energetico» commenta il capogruppo Pd, Jacopo Gerini «e sulla realizzazione di nuovi punti luce. Il Comune non sarebbe in grado di spendere milioni di euro di soldi propri per queste opere». «Ora il progetto» spiega Catuzzato «sarà messo a gara, attraverso un bando europeo aperto a tutti
i soggetti, per eventuali ribassi. Alla ditta proponente spetterà il diritto di prelazione». Il risparmio calcolato per il Comune di Mogliano, stando alla relazione della dirigente Salvina Sist, sarebbe di 1 milione e 588mila euro.

Matteo Marcon

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon