Quotidiani locali

SARMEDE 

Progetto con l’Austria per le aree montane

SARMEDE . In arrivo fondi europei per finanziare un progetto di rilancio dei territori montani attraverso arte e cultura. Il progetto “Stream”, presentato dal Comune di Sarmede quale capofila, si è...

SARMEDE . In arrivo fondi europei per finanziare un progetto di rilancio dei territori montani attraverso arte e cultura. Il progetto “Stream”, presentato dal Comune di Sarmede quale capofila, si è aggiudicato il bando Interreg Italia – Austria. Si tratta di un intervento biennale che intende sostenere il turismo sostenibile, la rigenerazione urbana e la promozione delle arti in aree montane, da cui l’acronimo “Stream”. «Siamo molto contenti di questo risultato», commenta soddisfatto il sindaco Larry Pizzol, «poiché si inserisce perfettamente nelle strategie della nostra Amministrazione, che vedono il rilancio delle zone collinari e montane, fondamentale per evitare spopolamento e degrado». Il progetto prevede il censimento e mappatura di edifici pubblici e privati non utilizzati nei piccoli borghi e conseguenti strategie per la loro valorizzazione, coordinamento dell’offerta culturale a livello transfrontaliero tra paesi veneti e carinziani, promozione delle residenze per gli artisti, sviluppo di strumenti tecnologici innovativi per la fruizione del patrimonio artistico e culturale e strategie di marketing del territorio condivise. Della cordata vincente, oltre al Comune di Sarmede, fanno parte Unpli Treviso, Fondazione Centro Studi Tiziano e Cadore, Comune di Tramonti di Sotto e l’Agenzia Regionale della Carinzia Centrale con i Comuni di Gmünd e St. Veit. Il progetto è stato redatto con la collaborazione dei tecnici di IAM Progettazione. Già da un anno questi partner sono impegnati in questa iniziativa che intende avviare una stabile e duratura collaborazione transfrontaliera per promuovere il turismo e la rivitalizzazione economica dei piccoli centri nelle aree rurali e montane attraverso la valorizzazione del loro potenziale culturale e creativo. «Questo successo dimostra l’importanza di una strategia di ampio respiro», conclude Pizzol, «fondata su un giusto mix tra obiettivi e strumenti adatti a perseguirli». Il primo incontro di progetto è previsto a Sarmede per i primi
mesi del 2018. Il progetto è anche il risultato del lavoro del Comune di Sarmede nell’ambito del Marchio d’Area dei Parchi Didattici Tematici dell’Alta Marca, che prevede azioni per la rigenerazione di antichi borghi attraverso nuove forme di ospitalità e residenzialità. (f.g.)

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon