Quotidiani locali

Vai alla pagina su Lavoro

Villorba, si sente male e cade da due metri, gravissimo un operaio

Incidente ieri mattina nello stabilimento di Lancenigo della Supercar: l’uomo è stato trovato esanime dai colleghi

VILLORBA. Si sente male durante il turno di lavoro e cade da un’altezza di due metri, resta esanime a terra e finisce all’ospedale in gravissime condizioni. Ore di angoscia per un operaio della Supercar Allestimenti di via Edison a Villorba, F.Z., classe 1963, ricoverato al Ca’ Foncello: ora lotta per la vita dopo il malore che ha causato l’incidente.

L’infortunio si è verificato ieri mattina, poco dopo le 9.30, nello stabilimento della Supercar nella zona industriale di Lancenigo. Si tratta di una delle aziende più conosciute della zona, specializzata nella carrozzeria di veicoli industriali e negli allestimenti per l’industria (per esempio sponde, pedane, ascensori, impianti idraulici). L’uomo, italiano e residente in un comune del comprensorio trevigiano, si trovava all’interno dell’officina quando si è sentito male, ha perso l’equilibrio ed è precipitato da un’altezza relativamente modesta, un paio di metri. A quanto pare, secondo le prime ricostruzioni, non c’erano testimoni al momento della caduta.

Per ora sembrano esclusi collegamenti con l’attività che stava svolgendo in quel momento, né sono state rilevate irregolarità in termini di apparecchiature o misure di sicurezza: più che di “incidente” si tratta infatti di “malore” sul lavoro, e per questo alla Supercar non sono arrivate le forze dell’ordine. L’episodio è stato comunque segnalato allo Spisal, che effettuerà le indagini di rito per capire se, in qualche modo, la caduta potesse essere evitata. In ogni caso, i colleghi dell’uomo lo hanno trovato a terra, incosciente dopo il malore, hanno prestato i primi soccorsi e hanno dato immediatamente l’allarme al Suem 118, arrivato in via Edison pochi minuti dopo con un’ambulanza a sirene spiegate e l’auto medica. Il ferito è stato stabilizzato e trasportato urgentemente al Ca’ Foncello di Treviso, dove versa ancora in condizioni critiche. L’azienda ha preferito non commentare l’accaduto: «Siamo ancora sconvolti, non vogliamo rilasciare dichiarazioni, spero che capiate» rispondeva, cortesemente, l’addetta al centralino nelle ore successive all’incidente ieri pomeriggio. La Supercar non ha interrotto l’attività, continuando a lavorare normalmente, e resterà aperta anche oggi. È attiva da oltre trent’anni nel settore dei trasporti e degli allestimenti industriali, e non

aveva mai dovuto fronteggiare un incidente di questo tipo ai suoi dipendenti. Titolari e operai sono d’accordo su un punto: quello che conta, in questo momento, è che l’uomo possa rimettersi al più presto e tornare al proprio posto di lavoro.


©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon