Quotidiani locali

Una maxi polizia locale per tutta la Castellana

Allo studio una convenzione per coordinare il servizio di tutti vigili urbani  Obiettivo: più presenza sul territorio e maggior sicurezza per 93 mila abitanti

CASTELFRANCO. Un coordinamento unico per tutta la polizia locale della Castellana, al fine di garantire maggiore operatività e quindi più sicurezza nel territorio. Ad annunciarlo il sindaco Stefano Marcon in occasione della presentazione del Documento unico di programmazione (Dup)al consiglio comunale. «Stiamo lavorando per concretizzare una convenzione tra Castelfranco, l’Unione della Marca Occidentale, Altivole e Castello di Godego», ha spiegato, «L’obiettivo è arrivare a un coordinamento che riguarderà un territorio di 93 mila abitanti. Se non sarà la più grande convenzione di polizia locale del Veneto, sicuramente lo è per la Marca». La convenzione non prevede l’accorpamento dei diversi comandi, che rimarranno tali. Si può pensare a una gestione comune di vari servizi di polizia municipale, generando una economia di scala. «Credo sia un’opportunità da cogliere», osserva il presidente dell’Unione della Marca Occidentale, Silvano Marchiori, «perché la sicurezza è un tema prioritario per ogni amministrazione. È prematuro al momento entrare nello specifico della convenzione, anche perché il lavoro è appena cominciato. Quello che è importante in questa prima fase è porre solide basi prima di scendere nell’operatività». Il fatto che comuni e unioni
di comuni collaborino insieme sulla polizia locale non è una novità: una esperienza simile è già diventata realtà nell’Alto Vicentino. «Sarà importante», continua Marchiori, «anche confrontarci con chi ha già fatto una convenzione, sempre nell’ottica di partire con il piede giusto».

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon