Quotidiani locali

FOLLINA 

Scontro in Consiglio sul bilancio

Il sindaco: «Vigneti? Pieve di Soligo ha fatto il passo troppo lungo»

FOLLINA. Gran discutere ha fatto il bilancio di previsione per il triennio 2018/2020 nel corso del consiglio comunale di martedì sera. Cosimo De Chirico, della lista “Per Follina” fa notare «che delle cose sono state fatte, ma in materia di sicurezza, in particolare il sistema di videosorveglianza, e di salvaguardia ambientale è stato fatto poco o nulla. Manca, inoltre, il progetto dell’ambulatorio infermieristico. Sono stati aperti tanti cantieri che - conclude De Chirico - probabilmente resteranno da completare ai posteri». Riallacciandosi al tema della salvaguardia ambientale e di tutela della salute, nello specifico sul tema sempre attuale dei vigneti, il collega di opposizione di “Follina Città dell’Acqua” Diego Dall’Antonia, spinge il sindaco Mario Collet ad adottare il piano degli interventi approvato dal comune di Pieve che prevede norme più restrittive per il reimpianto o l’installazione di nuovi vigneti. «Una normativa che impone 50 metri di distanza dei filari dalle abitazioni in nome della salute dei cittadini dovrebbe essere condivisa da tutti», dichiara Dall’Antonia. Dal canto, suo il primo cittadino, Mario Collet si dichiara fiero del proprio operato, «Per la prima volta un’amministrazione ha compiuto quasi l’80 % del programma elettorale. Anzi, abbiamo fatto di più cogliendo l’opportunità, non a programma, di ridare Palazzo Barberis alienando
metà delle quote AscoPiave, alla comunità follinese. Lasceremo a chi ci succederà un piatto d’oro. Riguardo il tema caldo dei vigneti - dichiara Collet - ritengo che Pieve abbia fatto un passo troppo lungo visto che ora deve affrontare il ricorso al Tar delle categorie». (r.m.)

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon