Quotidiani locali

Natale in trincea sul monte Grappa

Il presepio storico e artistico propone scenari del 1917, il paese è sullo sfondo

SEGUSINO. Il “Presepio Artistico di Segusino” è dedicato quest’anno alla notte del Natale 1917, fra gallerie e trincee del Monte Grappa. “1917 Natale in trincea” è un omaggio alle genti che trascorsero il loro ultimo Natale in guerra prima della conclusione del primo conflitto mondiale. «Sullo sfondo – spiegano dall’associazione Amici del Presepe – c’è la rappresentazione di Segusino. Elemento principale è invece la simbolica stretta di mano tra un militare italiano e uno austriaco, ambientata nella notte di Natale del 1917 sulle cime del freddo e nevoso Monte Grappa. Che la storia lo racconti o meno, il fatto era considerato sacro. Noi Amici del Presepio, anche correndo il rischio di andare incontro ad un "dubbio storico", vogliamo immaginare che in quell’occasione tutti fossero diventati amici e fratelli, mettendosi a festeggiare, in trincea, la nascita di Gesù. E se fosse andata proprio così?». Tutte le altre scene del presepe di Segusino rispondono invece alla tradizione: ambiente semplice e povero degli anni ’20, ’40 e ‘50, curato nei dettagli e amplificato da un gioco di specchi. Cento metri quadr i di rappresentazione ospitati nelle stanze dell'ex casa del cappellano, visitabili tutti i pomeriggi dal 24 dicembre al 4 febbraio 2018 e, nei giorni festivi, anche al mattino. In scena nel periodo natalizio a Segusino anche
la rassegna "Alla Scoperta dei Presepi e dei Borghi di Segusino", la mostra "Per non dimenticare" di Franco Canello, al centro parrocchiale. Il 24 sera, in corte Finandri dalle 18, "Natale in contrada", percorso tra le borgate con degustazione di vin brulè con la Pro Loco. (s.c.)

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon