Quotidiani locali

H-Campus, argine fantasma e nodi idraulici

Ieri la commissione in visita a Ca’ Tron, assenti i sindaci e il parco del Sile. E spunta un masterplan

RONCADE. Quasi tre ore di visita accurata: la commissione Via ha compiuto ieri un sopralluogo a Ca’ Tron, nel quadro della procedura di valutazione di impatto ambientale sul progetto di H-Campus, la scuola digitale del terzo millennio ideata da Riccardo Donadon e da Cattolica, che va dalle primarie al master post universitari.

Donadon & Co. chiedono una procedura accelerata, con lo screening; la commissione Via, ieri, ha fatto capire che la partita si presenta complessa. Sono emersi infatti diversi nodi, nel tour dei commissari accompagnati nella tenuta da Donadon e dal pool di specialisti che segue il progetto di H Campus: infrastrutturali, idraulici, logistici.

C’è un autentico giallo su un argine da collocare a protezione dell’area sotto il livello del Sile: chiesto dal consorzio di bonifica, era stato poi abrogato dal Genio Civile che ne aveva imposto un altro, sul lato Sud. Solo che di questo intervento si sono perse le tracce. E proprio sull’assetto idraulico dell’opera c’è un esposto dei 5 stelle alla Procura di Venezia, che ritiene H-Campus «fuorilegge» per le violazioni alle norme idrauliche.

Ma anche su infrastrutture e opere di collegamento non sono mancate sorprese: da chiarire i collegamenti con Portegrandi, specie dopo che è stato eliminata da H-Farm e Cattolica la passerella sul Sile.

Più in generale, è stata analizzata la contropartita pubblica offerta da H-Farm e Cattolica ai due comuni, più rilevanti a Roncade che a Quarto d’Altino ma già valutate scarse dai commissari. Ed è parso di capire che proprio per questo verrà condotta una valutazione sulla loro congruità rispetto alle dimensioni dell’intervento del campus

Non a margine, il disappunto dei commissari regionali per l’assenza dei sindaci di Roncade e Quarto d’Altino (entrambi i comuni avevano comunque inviato i dirigenti competenti, Lillo e Barbieri rispettivamente), ma anche del parco del Sile (il cui sinteticissimo parere favorevole consta di pochissime righe).

Ma forse, il passaggio più significativo del
sopralluogo di ieri è il progetto che è stato fatto aleggiare a un certo punto da un componente del pool di Donadon e & Cattolica: il masterplan di un progetto molto più vasto, nella zona di Portegrandi, a cura di Cattolica. Il secondo round, dopo H-Campus, per trasformare la tenuta?

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro