Quotidiani locali

Capannone a fuoco a Cappella Maggiore, paura per l’eternit

Cappella Maggiore. Gli operai erano al lavoro, le fiamme si sono sviluppate sul tetto del “Futbol latino” di via Cadore. Danni ingentissimi

CAPPELLA MAGGIORE. A fuoco la copertura e un campo di calcetto del "Futbol Latino"di via Cadore ad Anzano di Cappella Maggiore. Si è temuto inizialmente anche per il rischio amianto, stante la copertura in eternit degli impianti sportivi. L'incendio si è sviluppato alle ore 11.30 sul tetto del Centro sportivo conosciuto fino a quindicina di anni fa come il Couver tennis.

Gli operai erano saliti sulla copertura per eseguire dei lavori di rifacimento e sistemazione dopo i danni della grandinata dello scorso agosto. Sul tetto due operai stavano tamponando con una guaina i fori provocati dalla tempesta. Con molta probabilità si sono avvicinati troppo alla plastica che era sorretta da listelli di legno e in un attimo la fiammella ha incendiato guaina e vetroresina. «È successo in un attimo. Si è vista davvero una grande fiammata», spiega Romano De Noni, figlio di Roberto titolare del " Futbol Latino ". Nel giro di pochi istanti si è levata in cielo una densa colonna di fumo nero.

La nube era ben visibile anche da Vittorio Veneto e da altri paesi. Una scena che ha allarmato automobilisti di passaggio e residenti. La vecchia copertura è in eternit e si era generata una certa preoccupazione per la salute pubblica. A prendere fuoco è stata per fortuna solo la parte centrale del tetto, circa un terzo della copertura complessiva. Distrutto anche l'unico campo interno. «Dalla copertura purtroppo è caduto del materiale che ha bruciato il campo di calcetto interno sottostante», fa sapere De Noni «quindi i danni sono davvero ingenti». In via Cadore sono intervenuti i carabinieri, le squadre dei vigili del fuoco di Vittorio Veneto e Treviso. I pompieri hanno lavorato un paio d'ore per mettere in sicurezza l'area. Al lavoro anche i tecnici dell'Arpav per verificare la qualità dell'aria nell’immediatezza dell’incendio e quindi escludere eventuali rischi sanitari per la popolazione.

«È stata davvero una batosta, non ci voleva», spiega De Noni «a questo punto la struttura resterà chiusa almeno per una settimana. Cercheremo di rimetterci in piedi il prima possibile». Roberto De Noni, contitolare degli impianti con Gabriella Piovesana si trova in vacanza in Senegal. Ieri è stato subito raggiunto telefonicamente dai familiari. «Era in Africa da una settimana, ora anticiperà il rientro», racconta il figlio. In via Cadore ieri mattina è arrivato anche Flavio Cillo, assessore alla Protezione Civile del Comune di Cappella Maggiore «L'Arpav ha eseguito i rilievi e ha inviato i campioni a Verona per farli analizzare. Da quanto è stato detto dai tecnici fin dall'inizio non ci sarebbero rischi collegati all’eternit. I danni ci sono solo quando l’eternit brucia a temperature altissime», ha riferito Cillo.

I risultati delle analisi si sapranno comunque solo nei prossimi giorni. La polisportiva "Futbol Latino" è una importante realtà sportiva di riferimento per il Vittoriese e Coneglianese. Circa mille metri quadrati l’estensione del capannone. Nel centro di via Cadore si contano tre campi di calcetto esterni e uno interno, gli spogliatoi e la zona ristoro. Vengono organizzati tornei di calcetto a livello amatoriale. Da tre anni nella sede della Polisportiva si svolge anche il tradizionale torneo dei quartieri di Anzano. I soci della Polisportiva Futbol sono circa seicento.
 

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista