Quotidiani locali

il caso 

Dimenticato nel nylon il leone dato al Comune nel 2012

BREDA DI PIAVE. Nel 2012 ha regalato al Comune una copia fedele del Leone marciano col libro in mano, inciso in altorilievo su una pesantissima tavola. Il manufatto, da accordi intercorsi allora tra...

BREDA DI PIAVE. Nel 2012 ha regalato al Comune una copia fedele del Leone marciano col libro in mano, inciso in altorilievo su una pesantissima tavola. Il manufatto, da accordi intercorsi allora tra privato e primo cittadino, doveva essere appeso sulla facciata principale del nuovo municipio di via Trento Trieste. Ma dopo oltre cinque anni sulla facciata della nuova sede municipale non c’è traccia del Leone marciano.

L’opera è stata regalata al sindaco Moreno Rossetto dal già consigliere comunale Alvise Piccoli, che con pasta di marmo ha ricostruito una copia fedele del Leone marciano col libro aperto, inciso in altorilievo su pesanti tavole. «Se alle elezioni amministrative di maggio 2012 vince la civica di Rossetto», aveva promesso Piccoli, «regalo al sindaco un leone marciano perché lo metta sulla facciata del nuovo municipio». Detto fatto.

Il 5 settembre 2012 alle ore 18 Alvise Piccoli, mantenendo fede alla promessa, si è recato in municipio e ha consegnato il manufatto al sindaco stesso. «E’ con nostra grande soddisfazione», risponde poi con una mail il sindaco Rossetto a Piccoli, «poter sistemare la sua bellissima opera nel municipio cittadino: l’aspettavamo con sincera gioia, grazie».

Sono trascorsi oltre cinque anni dalla data del dono, Rossetto quest’anno è stato riconfermato sindaco, ma sulla facciata del municipio non c’è nessuna
sistemazione del leone marciano. «Nei giorni scorsi sono andato in municipio per motivi personali e ho notato che il leone marciano è a terra in sala giunta ancora avvolto nel nylon, mi dispiace», ha detto amareggiato Piccoli. Altro che regalo atteso.

Galliano Pillon

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik