Quotidiani locali

Mareno, Poste chiuse senza alcun preavviso

A Mareno di PIave l’ufficio è sbarrato da sabato e non si sa quando riaprirà: «Guasto tecnico alle infrastrutture»

MARENO DI PIAVE. Chiuso da sabato scorso senza nessun preavviso, l’ufficio postale di Mareno di Piave. La decisione di sospendere ogni attività a tempo indeterminato è stata obbligata da un “guasto tecnico alle infrastrutture”, secondo quanto sostenuto da Poste Italiane. «Per una questione di sicurezza per i dipendenti – hanno spiegato dall’ufficio stampa dell’azienda – la dirigenza della sede di Mareno ha deciso la sospensione delle attività fino al ripristino delle condizioni ottimali.

L’ufficio è stato chiuso da lunedì scorso e non è ancora possibile dire quando sarà riaperto. Dobbiamo attendere le verifiche dei tecnici, ma crediamo che nel giro di pochi giorni, la situazione sia risolta. Purtroppo non è stato possibile avvisare anticipatamente l’utenza». La comunicazione ufficiale da Poste Italiane è arrivata al sindaco Gianpietro Cattai soltanto ieri. «Non viene riportata nessuna data di riapertura – conferma il primo cittadino di Mareno – e nemmeno il motivo preciso». Poste Italiane fa sapere agli utenti che, in alternativa, potranno recarsi nella sede di Santa Maria del Piave e, per il ritiro delle raccomandate, a Vazzola dove è stato aperto per l’occasione uno sportello dedicato ai clienti di Mareno di Piave.

leggi anche:

«Nessuno in paese conosce la ragione della chiusura improvvisa – raccontano dalla vicina pasticceria Antiga – fuori dall’ufficio c’è esposto un cartello che non riporta né date né motivazioni. Spiega solo dove trovare gli sportelli più vicini. L’altro giorno dovevo pagare la bolletta e sono andato a Santa Maria. C’erano code interminabili e molta gente scontenta».

Già la scorsa settimana un guasto al nuovo sistema di prenotazione degli sportelli aveva mandato in tilt l’ufficio di via Tariosa. Il funzionamento “a intermittenza” dell’ufficio postale di Mareno era iniziato ancora nel 2014, quando i danni provocati dall’assalto allo sportello automatico da parte di un gruppo di malviventi, avevano portato alla chiusura per lavori di riparazione, durata circa due mesi e mezzo.

A questo episodio era seguita, dopo qualche mese, una nuova sospensione delle attività per i lavori di messa a norma dell’impianto elettrico.

E, da sabato scorso, l’ennesima sospensione a tempo indeterminato che ha già cominciato a inanellare disagi e malcontento in paese. Poste Italiane non si sbilancia sulla causa della chiusura trincerandosi dietro un generico "guasto tecnico all'infrastruttura".


 

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista