Quotidiani locali

Pmi e Impresa 4.0 Alla formazione 800 mila euro

La Camera di Commercio dà il via a Digitalmeet 2017 Serie di incontri per preparare professionisti nelle aziende

TREVISO. Una sfida che tutti devono cogliere e che pochi hanno già iniziato a giocare. È quella dell’innovazione e della digitalizzazione. Per dirla con la definizione ufficiale: dell’Impresa 4.0. E allora si parla di cybersecurity, di big data, di robotica. La Camera di Commercio vuole convincere sempre più imprese di ogni settore, dalla manifattura al commercio e anche la pubblica amministrazione, a giocare questa partita, investendo 800 mila euro nella formazione e sensibilizzazione. Parte di questi fondi servono al Digitalmeet 2017, un ciclo di convegni, appuntamenti e workshop proprio sul tema dell’innovazione tecnologica e digitale delle imprese. «La sensibilità c’è, ma non sempre ci sono gli strumenti per questi sviluppi», spiega il presidente della Camera di Commercio Mario Pozza. «Digitalmeet è un percorso di alfabetizzazione digitale diffuso, costruito su misura per target diversi, con l’obiettivo proprio di creare una nuova cultura». Per Gianni Potti, presidente della Fondazione Comunica e organizzatore del Digitalmeet, «la tecnologia e il digitale non portano via posti di lavoro, sono mezzi. Chi ha i contenuti e la cultura, le sfruttano per creare occasioni di impresa e di lavoro. Stiamo assistendo a una rivoluzione, che come tutte porta con sè dei costi sociali inziali, ma alla fine offrirà nuove occasioni di lavoro». Regista degli appuntamenti del Digitalmeet a Treviso e Belluno è T2i, la società nata dalla Camera di commercio per favorire la digitalizzazione e l’innovazione dell’impresa. «Proprio ieri (lunedì) ho tenuto un incontro per gli impiantisti», riferisce il direttore Roberto Santolamazza, «c’erano 35 imprese, segno che nel settore c’è sensibilità sull’argomento. La domotica in Italia non ha riscontrato un grande successo perché le apparecchiature parlavano linguaggi diversi, c’erano problemi di compatibilità. Ora, superati questi limiti, è necessario essere pronti a cogliere la sfida». Sono dieci gli eventi organizzati tra Treviso e Belluno. Il primo è giovedì alle 15 nella sede trevigiana della Camera di commercio. Si parlerà di open innovation, si farà il punto sul piano del governo Impresa 4.0. Interverranno Fabio Cappellozza, presidente di Considi, Maria Raffaella Caprioglio, presidente di Umana Spa, Davide Dattoli, presidente di Talent Garden, Francesco Fiore, ad di Venetex e Roberto Santolamazza. Inoltre DigitalMeet porterà alcuni incontri anche nelle scuole e nei poli dell’innovazione: all’istituto Filippin di Paderno del Grappa giovedì si parlerà di Cybersecurity: «Solo il 7% delle aziende che subiscono un cyberattacco lo denunciano; c’è una sorta di omertà», sostiene Potti; al Galilei di Castelfranco si parla di Big Data e Internet of things, alla Fornace dell’innovazione sabato si parlerà di Open Innovation, mentre venerdì nella sede di t2i in piazza delle Istituzioni di Digital Manufacturing & AR/Cobotics.

La Camera di Commercio metterà a disposizione dei sindaci un’app, che
contiene tutti i bilanci consolidati delle imprese: «Sono informazioni», conclude il segretario generale della Camera di Commercio Romano Tiozzo, «che possono risultare molto utili per guidare le politiche economiche dei sindaci».

Federico Cipolla

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro