Quotidiani locali

Il ladro evade per andare al bar, arrestato a Godega

Protagonista dell’episodio un trentenne che stava trascorrendo il periodo di arresti domiciliari nella sua abitazione di Godega di Sant’Urbano, a causa del furto di una bicicletta avvenuto la scorsa estate. I carabinieri lo hanno trovato al bar

GODEGA. Ai domiciliari proprio non ci voleva stare, ma la nuova evasione, stavolta, gli ha aperto le porte della casa circondariale di Santa Bona a Treviso, dove è stato condotto ieri mattina. Protagonista dell’episodio un trentenne che stava trascorrendo il periodo di arresti domiciliari nella sua abitazione di Godega di Sant’Urbano, a causa del furto di una bicicletta avvenuto la scorsa estate. Un reato di per sé banale, ma l’uomo ha complicato la situazione con una serie di evasioni a breve distanza di tempo l’una dall’altra, che hanno inevitabilmente costretto i carabinieri a tradurlo in carcere.

La scorsa settimana l’uomo, allontanatosi da Godega, era stato ritrovato a San Fior. Pochi giorni fa, il bis: stavolta l’evaso aveva scelto di fermarsi direttamente al bar, incurante del provvedimento che era stato emesso nei suoi confronti,
ma anche in questa occasione gli uomini dell’Arma sono intervenuti tempestivamente. Due diverse fughe nel giro di pochi giorni che potrebbero costare care al soggetto, classe 1987, cui sarà contestata anche la recidiva specifica. A novembre è fissato il processo per direttissima.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics