Quotidiani locali

Quaranta imprese aprono le porte a giovani e studenti

Si estende a 11 Comuni l’esperienza di Trevignano Stasera a Volpago la presentazione del calendario

MONTEBELLUNA. Al via AziendAperta, il progetto di orientamento lavorativo che mette in contatto diretto i giovani con il tessuto produttivo locale. Quaranta le imprese che quest’anno, tra ottobre e dicembre, incontreranno i ragazzi di età compresa fra i 16 e i 35 anni, destinatari dell’iniziativa, con l’opportunità di conoscere da vicino l’organizzazione aziendale e approfondire “sul campo” gli elementi chiave dell’imprenditoria.

Anche attraverso una serie appuntamenti tematici dedicati ai trend produttivi, per approfondire i settori maggiormente in sviluppo,
e ai trend delle competenze richieste nella fase presente e futura del mercato del lavoro, tra le novità che arricchiscono la terza edizione del programma.

Il progetto sarà presentato in due incontri pubblici: stasera il primo, alle 20,30 nella Sala convegni ex Municipio a Volpago e lunedì 16 ottobre alle 14.30 nella sede di Casa Roncato a Montebelluna.

Partito nel 2015 da una sperimentazione realizzata dal Comune di Trevignano, con il coinvolgimento di 200 giovani, il progetto è cresciuto – più di 300 i partecipanti dello scorso anno – e conta oggi su una rete di 11 comuni trevigiani appartenenti all’Intesa Programmatica d’Area e all’Area Montebellunese delle Politiche Giovanili (Caerano di San Marco, Cornuda, Crocetta del Montello, Giavera del Montello, Istrana, Maser, Montebelluna, Nervesa della Battaglia, Pederobba, Trevignano, Volpago del Montello) promotori e finanziatori dell’iniziativa in collaborazione con le associazioni di categoria (Cia, CNA, Coldiretti, Confagricoltura, Confartigianato, Confcommercio, Confcooperative, Legacoop, Unindustria Treviso) e le scuole superiori montebellunesi, con la regia della Cooperativa La Esse.

Attraverso AziendAperta, giovani studenti, universitari, disoccupati ed occupati hanno l’opportunità di partecipare a un programma di visite nelle sedi delle imprese, iniziato già a fine settembre e che fino a dicembre permetterà loro di conoscere da vicino l’organizzazione aziendale, informarsi e confrontarsi sulle competenze più ricercate, sperimentare cosa significhi lavorare in un determinato settore e capire quali sono le prassi di reclutamento e selezione del personale.

Le visite sono anticipate da incontri preparatori per costruire l’esperienza con nel modo più adeguato alle proprie curiosità e interessi. Il progetto mira infatti ad accrescere la consapevolezza delle capacità necessarie per una collocazione all’interno di un’impresa, indaga le richieste del mercato del lavoro oggi e favorisce lo sviluppo di reti tra soggetti istituzionali e privati che si prendono cura del futuro della comunità.

Un’opportunità anche per le 40 imprese che hanno aderito quest’anno al progetto. Selezionate in base alle caratteristiche di innovazione, produzione, marketing, internazionalizzazione, imprenditorialità, troveranno l’occasione per aumentare la loro conoscenza nel territorio, raccontare le loro specificità e la loro storia, trasmettere la loro visione d’impresa e confrontarsi con le giovani generazioni.

Il progetto è anche uno strumento utile alle amministrazioni comunali coinvolte, per intercettare i bisogni e offrire contemporaneamente una risposta concreta, innovativa ed efficace nella definizione di nuove prospettive di politiche attive del lavoro.

L’esperienza
sarà supportata da una serie di incontri di riflessione per la rielaborazione, individuale e di gruppo, di quanto vissuto e conosciuto nella visita aziendale, in base al proprio orientamento professionale e alle strategie più efficaci per presentarsi alle aziende.



TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon