Quotidiani locali

Aggressione a due profughi: si indaga sugli ultras del Treviso calcio

Pseudo-tifosi del Treviso calcio dietro l'aggressione a due giovanissimi richiedenti protezione internazionale, avvenuta a Portogruaro. E' questo il sospetto dei carabinieri che stanno investigando su quanto avvenuto domenica sera all'uscita da un supermercato di Portogruaro (Venezia)

TREVISO. Pseudo-tifosi del Treviso dietro l'aggressione a due giovanissimi richiedenti protezione internazionale, avvenuta a Portogruaro. E' questo il sospetto dei carabinieri che stanno investigando su quanto avvenuto domenica sera all'uscita da un supermercato di Portogruaro (Venezia).

I due ragazzi, di cui uno minorenne, di origine africana, sono stati insultati con frasi razziste sul colore della loro pelle e aggrediti con pugni, schiaffi e calci. Medesimo trattamento riservato a un terzo profugo, che era accorso per cercare di sottrarli al pestaggio. Un testimone ha assistito alla scena ed ha chiamato il 112: i militari dell'Arma sono accorsi ma degli aggressori non c'era più traccia.

I tre ragazzi sono stati medicati e dimessi dal locale Pronto soccorso, con prognosi di guarigione che varia dai 10 ai 30 giorni. I Carabinieri stanno vagliando le immagini della videosorveglianza sia della zona dov'è avvenuta l'aggressione sia dello stadio comunale, dove nel pomeriggio

si era giocata la gara di calcio tra Portogruaro e Treviso, squadre militanti in Promozione.

Il sospetto degli investigatori, sulla scorta di quanto affermato da alcuni testimoni, è che il branco di aggressori potesse essere formato anche da pseudo-tifosi della squadra ospite.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon