Quotidiani locali

pederobba 

«Aria, un’indagine a vuoto» Fornasier stronca il sindaco

PEDEROBBA. Prima ha dato le dimissioni dall’incarico che gli aveva dato l’amministrazione comunale di Pederobba, poi ha scritto una lettera di fuoco che boccia su tutta la linea l’affidamento all’Usl...

PEDEROBBA. Prima ha dato le dimissioni dall’incarico che gli aveva dato l’amministrazione comunale di Pederobba, poi ha scritto una lettera di fuoco che boccia su tutta la linea l’affidamento all’Usl 2 dello studio epidemiologico sullo stato di salute dei pederobbesi e dintorni. Roberto Fornasier, già docente di chimica all’università, aveva avuto l’incarico di predisporre le linee guida dello studio epidemiologico e aveva indicato Paolo Crosignani e il suo metodo caso-controllo come il più efficace per individuare le ricadute sul territorio dell’attività della Cementi Rossi. Saputo che l’Usl 2 aveva alla fine bocciato il metodo Crosignani e deciso di farlo in “casa”, ha prima dato le dimissioni e poi scritto cosa ne pensava di quanto fatto.

Fornasier ribadisce il valore di Crosignani e del suo metodo, spiegando che «è uno dei pochi scienziati in Italia ad aver affrontato, pubblicandone i risultati su riviste internazionali, uno studio epidemiologico centrato sugli effetti sanitari subiti da una popolazione residente nei pressi di un cementificio. Si è trattato di uno studio retrospettivo di tipo caso-controllo basato sui dati contenuti sulle schede di dimissione ospedaliera forniti dall’Asl di Brescia che ha dato la sua collaborazione senza nulla eccepire». E poi aggiunge: «Il progetto Crosignani per Pederobba, prima accettato con entusiasmo dal gruppo di lavoro dell’Usl2, è stato poi rifiutato in quanto «l’individuazione di un consulente esterno costituisce un elemento di preoccupazione». Fornasier lancia il dubbio che questo cambio di rotta serva solo alla Cementi Rossi e fa capire che l’indagine che farà l’Usl 2 avrà tempi lunghissimi e non servirà alla fin fine a nulla. «In quanti anni? Per giungere a quali risultati? Forse simili a quelli elaborati da Usl7 e Usl8 per Pederobba, Farra di Soligo, Moriago della Battaglia e Sernaglia della Battaglia? Una lodevole esercitazione matematico-statistica senza alcun valore epidemiologico».
E l’ultima frecciata va al sindaco. «Turato aspetterà con serenità i risultati che l’Usl2 gli fornirà tra cinque o dieci anni, serenità che non potrà però essere condivisa da migliaia di cittadini che gli avevano creduto e aspettavano fiduciosi qualche risultato». (e.f.)

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik