Quotidiani locali

A Spresiano il regolamento più restrittivo

Comuni fino ad ora hanno fatto da soli, con ordinanze diverse, e regolamenti più o meno restrittivi. La linea più dura è quella di Spresiano. Il sindaco Marco Della Pietra ha voluto un regolamento...

Comuni fino ad ora hanno fatto da soli, con ordinanze diverse, e regolamenti più o meno restrittivi. La linea più dura è quella di Spresiano. Il sindaco Marco Della Pietra ha voluto un regolamento che impedisce l’installazione di nuove slot in tutto il territorio comunale, e l'apertura di attività che contemplino giochi con vincite in denaro: sono vietati anche Lotto, Superenalotto e Gratta e Vinci.

Lievi le limitazione di orario: nelle zone residenziali si può giocare dalle 8 alle 23, nelle altre zone dalle 8 alle 2. Anche Mogliano ha adottato la linea dura. Le uniche aree nelle quali sarà possibile, in futuro, aprire attività come sale giochi o centri scommesse sono l'area industriale Spz e parte dell'ex Sapim. Treviso si è limitata a ridurre l'orario: si può giocare solo dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22. Anche i Comuni di Morgano, Istrana e Motta hanno adottato lo stesso documento.

D'altra parte questa è la linea consolidata, inaugurata dall'ordinanza padovana di Massimo Bitonci, che ha strappato il via libera dal Tar. Una terza via invece è stata adottata da Caerano San Marco: le slot sono utilizzabili solo dalle ore 9
alle 11 e dalle 15 alle 17. L’associazione Comuni della Marca ha invece dato delle linee guida, tra cui la lontananza dai luoghi sensibili, i limiti di orario, e anche suggerendo l’obbligo alle sale slot di non oscurare le vetrine. (f.c.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA



TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon