Quotidiani locali

Montebelluna. Sotto terra dalla guerra, razzo fatto brillare

Montebelluna. L'ordigno, lungo oltre sessanta centimetri, era venuto alla luce durante i lavori di scavo per effettuati per realizzare uno stabile nella zona di Busta e nella stessa frazione è stato fatto brillare 

MONTEBELLUNA. Era rimasto sotto terra per settant’anni, adesso è stato fatto scoppiare. Più che una bomba vera e propria era un razzo illuminante, ma pur sempre un ordigno bellico dotato di carica esplosiva e risalente alla seconda guerra mondiale.

L'ordigno, lungo oltre sessanta centimetri, era venuto alla luce durante i lavori di scavo per effettuati per realizzare uno stabile nella zona di Busta e nella stessa frazione è stato fatto brillar. Era stato trovato tempo fa e segnalato dall'impresa che stava effettuando i lavori ai carabinieri di Montebelluna. Troppo rischioso cercare di disinnescare quell'ordigno rimasto per decenni sepolto sotto terra. Così lo si è messo in sicurezza in attesa dell'intervento degli artificieri.

E' stata organizzata l'operazione di brillamento del razzo illuminante. Sono arrivati gli artificieri dell'esercito, l'ordigno è stato

scortato dai carabinieri fino alla cava Biasuzzi a Busta, l'area è stata isolata da carabinieri e protezione civile, gli artificieri hanno provveduto a coprirlo e a predisporre l'innesco e quando tutto è stato pronto lo hanno fatto esplodere sollevando un nugolo di ghiaia.
 

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista